Home Cronaca «Quelle spese legali sono da rimborsare», Cefpas condannato a ripagare le spese...

«Quelle spese legali sono da rimborsare», Cefpas condannato a ripagare le spese legali ad un revisore

166 views
0

Caltanissetta – Quelle spese legali sono da rimborsare. E il Cefpas è stato condannato a ripagare a un proprio revisore. La sentenza è stata emessa dal tribunale di Caltanissetta che ha fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte del ricorrente – assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Daniele Piazza – un allora funzionario della Regione.

La vicenda ha preso le mosse dopo che il direttore del Cefpas, era il 2019, ha presentato un esposto nei confronti del Collegio dei Revisori,  di cui faceva parte l’adesso ricorrente di origine palermitana, ipotizzando che i rimborsi richiesti per la Formazione permanente e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario – incarico di otto anni addietro – non fossero lettimi.

E dall’esposto ha preso corpo un fascicolo penale  a carico dei revisori. Ma il gip del tribunale di Caltanissetta, accogliendo la tesi difensiva, ha poi archiviato quell’indagine.

Così lo stesso revisore, sulla base del proscioglimento, ha chiesto allo stesso Cefpas il rimborso delle spese legali sostenute.

Richiesta che è caduta nel vuoto perché il direttore dello stesso centro per la formazione permanente e l’aggiornamento del personale del servizio sanitario ,  non solo lo avrebbe ritenuto immotivato, ma ne avrebbe pure contestato l’importo.

Affondato anche un tentativo di mediazione, a quel punto il funzionario regionale s’è rivolto al tribunale nisseno per un procedimento semplificato così come previsto dalla riforma Cartabia, per ottenere il rimborso delle spese legali.

E gli avvocati Rubino e Piazza hanno motivato la richiesta sostenendo che «tutti coloro, inclusi i pubblici amministratori, che in conseguenza di fatti ed atti connessi all’espletamento del servizio e dei compiti d’ufficio siano stati sottoposti a procedimenti di responsabilità civile, penale ed amministrativa e siano stati dichiarati esenti da responsabilità è assicurata l’assistenza legale».

In tal senso hanno rimarcato come, intanto, il loro assistito  era stato prosciolto dal procedimento penale e poi era finito in giudizio per fatti legati alla funzione di componente del Collegio dei Revisori del centro di formazione sanitaria. E anche la quantificazione, per gli stessi legali, sarebbe stata corretta.

Così il tribunale ha condannato lo stesso Cefpas al pagamento del rimborso delle spese legali e di quelle sostenute per quest’ultimo giudizio.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi