Home Cronaca Regole anti-covid, ecco le direttive della prefettura

Regole anti-covid, ecco le direttive della prefettura

668 views
0

Caltanissetta – Ecco le nuove regole sulle misure stabilite dal governo con il nuovo decreto e le direttive in vista della festa di Capodanno.

È stato il prefetto di Caltanissetta, Chiara Armenia,  diramare una circolare indirizzata ai sindaci del Nisseno  per segnalare le novità di rilievo introdotte dal nuovo decreto adottato la vigilia di Natale dal governo Draghi e per fornire precise indicazioni in vista  delle festività di fine anno.

Il prefetto ha ricordato la decisone del governo di  prorogare lo stato di emergenza fino al prossimo 31 marzo 2022, per il protrarsi dell’epidemia e della crescita esponenziale dei contagi, e la riduzione, a partire dal prossimo primo febbraio 2022, da nove a sei mesi, della durata del green pass rilasciato dopo la vaccinazione anti-covid.

Nuove disposizioni per quanto riguarda le certificazioni verdi. Dal 25 dicembre scorso e fino alla cessazione dello stato di emergenza, il  consumo  di  cibi  e  bevande  al  chiuso  nei  servizi  di ristorazione, anche quando avviene al banco, è consentito soltanto a coloro che sono in possesso della certificazione verde “rafforzata”. «Restano ferme le disposizioni che, in relazione ai servizi di ristorazione alberghiera riservati ai clienti alloggiati, come anche per le mense aziendali e il catering continuativo su base contrattuale, prescrivono l’utilizzo del green pass base» , è stato spiegato.

Dal  10 gennaio del prossimo anno, e fino alla cessazione dello stato di emergenza , il possesso del green pass “rafforzato” è obbligatorio per accedere a musei, luoghi  culturali, mostre, piscine, centri natatori, palestre e sport di squadra – per quanti riguarda le attività al chiuso – e spazi destinati a spogliatoi e docce, centri benessere al chiuso, centri termali – (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche –  parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso – esclusi i centri educativi per l’infanzia – sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Le nuove regole riguardano anche l’uso della mascherina. Per rallentare la risalita della curva epidemiologica, dal 25 dicembre e fino al 31 gennaio 2022, in zona bianca, il nuovo decreto ha ripristinato l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche a nei luoghi all’aperto.

Tra l’altro, da Natale e fino al termine dello stato di emergenza epidemiologica, è obbligatorio indossare mascherine Ffp2 per  spettacoli aperti al pubblico all’aperto o al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo, così  come per gli eventi e le gare sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto.

Stretta anche su assembramenti all’aperto e botti di fine anno «per contrastare il pericolo di commercio illegale da parte di soggetti privi delle prescritte autorizzazioni».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi