Home Cronaca Santa Caterina, cucciolo di volpe rimesso in libertà dai volontari del Wwf

Santa Caterina, cucciolo di volpe rimesso in libertà dai volontari del Wwf

234 views
0

Santa Caterina – Liberato a Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, un giovane esemplare di volpe che era stato rinvenuto in condizioni di difficoltà da un cittadino. Il cucciolone è stato preso in cura dai volontari del Wwf Sicilia Centrale e condotto per una visita da Andrea Cortese, medico veterinario di Caltanissetta. Dopo essere stato rifocillato ed alimentato e si è immediatamente rimesso in forze. Date le buone condizioni generali di salute, è stato subito dopo liberato nelle campagne prossime alla Riserva Naturale integrale geologica “Contrada Scaleri”, gestita dal Libero Consorzio comunale di Caltanissetta. La liberazione è stata immortalata in un video realizzato nell’ambito del Progetto SI.V.A.N.N. (Sistema di Vigilanza delle Aree Naturali Nissene), sostenuto da Fondazione con il Sud, del quale sono partner il Libero Consorzio di Caltanissetta e le associazioni Movi di Caltanissetta e Real Dream di San Cataldo. Il Progetto SI.V.A.N.N. – che include anche la Riserva naturale “Lago Soprano” di Serradifalco – si prefigge di mettere in campo azioni tendenti a riaffermare la legalità ambientale concorrendo al perseguimento delle finalità generali di tutela della biodiversità e del patrimonio naturale, tra cui azioni di tutela e salvaguardia diretta dell’ambiente e degli animali attraverso l’organizzazione di appositi servizi di vigilanza e perlustrazione. “Abbiamo scelto la Riserva di Contrada Scaleri perché è un’area protetta di grande valore scientifico – spiega Ennio Bonfanti, presidente di Wwf Sicilia centrale – confinante con un’altra area naturalisticamente importante e riconosciuta come sito di importanza comunitaria: si tratta del ‘Torrente Vaccarizzo’, sempre in territorio del Comune di Santa Caterina Villarmosa”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi