Home Cronaca Scene da Far West in un’area di servizio, scattano altri dieci arresti

Scene da Far West in un’area di servizio, scattano altri dieci arresti

922 views
0

Gela- Si allarga a macchia d’olio il fronte die coinvolgimenti nella sparatoria notturna di Gela. Quella che è poi culminata nel ferimento di un quarantaduenne Licatese, C.M. e nell’arresto del gelese paolo Quinto Di Giacomo di 34 anni accusato di tentato omicidio e il porto abusivo della pistola, peraltro clandestina.

Nelle ultime ore, sugli sviluppi delle indagini dei carabinieri, è scattata una pioggia di arresti per il presunto coinvolgimento nella mega rissa notturna all’ingresso dell’abitato Gelese.

Una decina i provvedimenti restrittivi che sono adesso scattati per scene da Far West vissute nella notte – intorno alle due e mezzo del mattino- al culmine di una lite tra due gruppetti.

Fino a quando Di Giacomo, secondo la ricostruzione investigativa, per difendere la sorella sarebbe tornato in auto e da lì avrebbe preso una pistola calibro 7.65, con matricola abrasa.

E dopo aver montato il silenziatore avrebbe premuto il grilletto più volte, centrando poi il bersaglio quando le forze dell’ordine erano già arrivate in zona.

Nell’immediato Di Giacomo è stato arrestato, mentre gli altri provvedimenti sono scattati con il passare delle ore e gli ulteriori approfondimenti.

Intanto il ferito è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico, ma il proiettile che lo ha colpito i medici non hanno potuto estrarlo perché si sarebbe fermato nella zona lombosacrale. Ora è ricoverato, in prognosi riservata, all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi