Home Cronaca Sospettati di una rapina violenta in trasferta, processo per due giovani  

Sospettati di una rapina violenta in trasferta, processo per due giovani  

782 views
0

Caltanissetta – Processo per un paio di sospetti rapinatori in trasferta. È stata la procura a chiederlo nei confronti di due giovani mazzarinesi arrestati nel novembre scorso.

Sono il ventitreenne Vincenzo Ingegnoso e il ventiseienne Carmen Manuel Giorlando, entrambi gelesi, che un mese e mezzo fa sono stati arrestati sull’onda di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip.

I due sono ritenuti gli autori di una violenta rapina che s’è consumata a Mazzarino. Sarebbe stata messa a segno nel bel mezzo dei festeggiamento della Patrona.

Quella sera – era il 14 settembre dell’anno che è appena andato via – i due sospetti rapinatori avrebbero preso di mira un paio di giovani del paese.

In particolare l’aggressione s’è consumata ai danni di uno di loro. Il giovane mazzarinese, infatti, sarebbe stato picchiato e poi scippato della collanina che teneva al collo.

Il malcapitato, nel tentativo di recuperare quanto gli era stato portato via, avrebbe pure inseguito i due assalitori. Ma questi lo avrebbero malmenato di nuovo. Tanto da riportare, tra le altre ferite, anche la frattura del braccio destro.

Poi le indagini dei carabinieri si sono catalizzate su due sospetti. È attraverso le immagini girate da impianti di videosorveglianza – che hanno immortalato anche l’auto, una Fiat Cinquecento, con cui i rapinatori sarebbero fuggiti – che i carabinieri avrebbero individuato i due ragazzi ritenuti gli autori di quella brutale azione in trasferta. Gli stessi per i quali, adesso, è stato chiesto e ottenuto un processo.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi