Home Cronaca Auto e cocaina, arrestato il rivenditore Antonio Maniscalco sorpreso con oltre 80...

Auto e cocaina, arrestato il rivenditore Antonio Maniscalco sorpreso con oltre 80 grammi di bianca

10.614 views
0

Mussomeli  – Il fiuto investigativo dei Carabinieri della  Compagnia  di Mussomeli, guidati dal capitano Tomaselli, si è rivelato infallibile. Due arresti in 24 ore a Mussomeli per reati connessi agli stupefacenti. L’ultimo dei quali ha smantellato una piazza di spaccio di cocaina. A finire in manette Antonio Maniscalco, 47 anni di Sutera. All’uomo, noto nel circondario per la sua attività di rivenditore di auto,  sono stati rinvenuti oltre 80 grammi di cocaina, quasi 83 per l’esattezza. Un sospetto andirivieni nei pressi dell’abitazione mussomelese  del commerciante, in via Ugo Foscolo,  ha messo in allarme i Carabinieri, facendo scattare  la perquisizione, a seguito della quale l’uomo è stato  trovato in possesso di un involucro contenente quasi 50 grammi di cocaina, oltre a denaro contante, per una somma complessiva pari a poco più di mille euro. A casa del commerciante,  gli uomini del Capitano Tomaselli hanno scoperto quattro bilancini di precisione, diversi blister contenenti medicinali usati per tagliare la cocaina, un batticarne utilizzato per schiacciare la sostanza, che presentava ancora evidenti tracce di stupefacente, oltre a fogli di carta stagnola e materiale per il confezionamento delle dosi. La sostanza –  da quanto si apprende – veniva tagliata con paracetamolo, una pratica finalizzata ad aumentare i guadagni ma che può avere conseguenze pericolose dato che questa sostanza è idonea a scatenare reazioni allergiche anche gravi. I carabinieri hanno poi passato al setaccio l’attività di vendita di veicoli dello spacciatore e,  a bordo di uno di questi mezzi, è stata rinvenuta  la presenza di altra cocaina, occultata nella tasca di uno sportello, per una quantità complessiva pari a quasi 33 grammi, confezionati e pronti per essere tagliati e smerciati. Mentre dalle verifiche effettuate è risultato estraneo alla vicenda l’uomo mussomelese che era in compagnia del  pusher.  Al termine delle operazioni i militari hanno dichiarato l’uomo in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini spaccio di cocaina e, terminate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo hanno  tradotto nel carcere Malaspina del capoluogo nisseno. Il Gip ha convalidato la misura cautelare carceraria di Maniscalco che è difeso dall’avocato Piero Sorce. Le fiamme d’argento hanno provato che a Mussomeli c’è un fiorente mercato di cocaina. Gli assuntori della bianca sarebbero numerosi e appartenenti a diverse fasce sociali e anagrafiche.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.8 / 5. Vote count: 26

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi