Home Politica Villalba, i consigleri d’opposizione: “Unicredit, unica banca in paese, non deve chiudere”

Villalba, i consigleri d’opposizione: “Unicredit, unica banca in paese, non deve chiudere”

895 views
0

Villalba – I consiglieri comunali d’’opposizione Vincenzo Plumeri, Rita Favata, Antonio Lupo, Saia Alessia,  ElianaScarlata , Rosy Schillaci esprimono preoccupazione, attraverso una nota, per la paventata chiusura dello sportello bancario Unicredit di Villalba. Scrivono i rappresentanti del civico consesso: “Apprendiamo con dispiacere e preoccupazione la volontà della dirigenza Unicredit di procedere, entro il mese di luglio, alla chiusura della storica filiale del già “ BANCO DI SICILIA”  di Villalba,  unica banca da sempre presente nel nostro comune. Da Consiglieri Comunali e da cittadini ci facciamo portavoce della contrarietà degli operatori economici locali e di tutti gli utenti nei confronti di una scelta che viene a privare di un servizio essenziale un territorio già fortemente penalizzato e crea a tutti notevole disagio Da sottolineare, inoltre, il ruolo fondamentale che l’istituto  svolge  come  tesoreria comunale e quindi tutto quello che comporta, a livello amministrativo, la chiusura della sede. La banca di Villalba oltre a servire la popolazione locale è diventata, negli ultimi anni, punto di riferimento anche per i cittadini dei limitrofi comuni di Vallelunga e Marianopoli, dopo la chiusura delle loro filiali, quindi riveste un’utilità che va di là dal territorio comunale.   Bisogna inoltre considerare che la nostra popolazione è costituita prevalentemente da persone anziane che hanno difficoltà a spostarsi presso altri comuni , difficoltà ad accedere ai servizi bancari on line e per i quali risulta fondamentale il rapporto diretto con il personale  con il quale, nel tempo,  si instaura quel rapporto di fiducia che è alla base del servizio bancario e dal quale trae beneficio sia l’utente che la banca stessa. Per i villalbesi la sede Unicredit più vicina diventerebbe quella di Mussomeli che si trova a ben 18 KM. di distanza.   Una scelta come questa non può e non deve basarsi solo sulla convenienza economica a mantenere attivo uno sportello perché altrettanto importante è la considerazione del servizio che viene reso ad una comunità che da sempre ha accordato la sua  fiducia alla banca locale. Chiediamo  pertanto ai vertici dell’Istituto di riconsiderare la decisione  e  rimanere sul territorio  continuando a garantire il servizio ai cittadini. Invitiamo altresì il Sindaco  a cercare  un tavolo di confronto con l’istituto bancario e fare quanto possibile per scongiurare che la decisione di chiudere venga portata  a compimento e,  contestualmente, lo esortiamo a dare doverosa informazione ai cittadini su quanto sta avvenendo”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi