Home Politica Villalba, Plumeri: “Il mio successore? Spero una donna”. Territo e Rapisarda si...

Villalba, Plumeri: “Il mio successore? Spero una donna”. Territo e Rapisarda si tirano fuori, Immordino e La Monaca valutano

3.253 views
0

Villalba – Qualche volta c’è il due senza tre. Alessandro Plumeri, attuale sindaco di Villalba, alla sua seconda legislatura consecutiva, non potrà indossare la fascia tricolore per la terza volta. La legge glielo vieta. Così abbiamo chiesto al  primo cittadino di tracciare l’identikit del suo successore ideale. “Spero che il candidato – risponde l’imprenditore –  esca tra i componenti della mia giunta. E’ una scelta condivisa con la base, Significherebbe dare continuità a questo esecutivo e, in caso di elezione, sarebbe la prima  sindaca nella storia di Villalba“.  E se il primo cittadino è uomo, nel paese delle lenticchie la giunta è integralmente a trazione femminile, dato che i quattro assessori appartengono al gentil sesso. Come sempre, in una manovra polica che si rispetti, c’è un però. Concettà Territo e Ilaria Rapisarda, infatti,  seppur per motivi diversi, si sono tirate fuori. “Concetta – chiarisce Plumeri – non è interessata a candidarsi nè a sindaco e neppure in consiglio comunale. Ha scelto di staccare dalla politica. Spero che ritorni sui suoi passi, poiché ha lavorato bene e ha dimostrato di avere capacità, conseguendo importanti risultati. Sarebbe un peccato non proseguire un impegno che è stato prolifico. Ilaria, in considerazione della sua giovane età e di impegni professionali  mi ha palesato di non essere nelle condizioni di assumersi una responsabilità così grande. tuttavia sarà candidata al consiglio comunale.“. Restano in lizza due assessori. “Si, sia il vicesindaco Calogerina La Monaca che l’assessore Paola Immordino  – conferma il sindaco – devono sciogliere la riserva. Stanno temporeggiando perchè mi hanno spiegato che è una scelta che cambia la vita. le due sono grandi amiche, non sono in competizione, anzi sono certo che si stanno confrontando in piena collaborazione. Non mi stupirebbe e sarei lieto se, qualora una delle due decidesse di aspirare a diventare sindaco, designasse l’altra come vice. Ma il tempo stringe, quindi aspetto una risposta entro questa settimana. Altrimenti, mio malgrado,  ci consulteremo con sostenitori, simpatizzanti e amici per trovare una candidatura forte e condivisa al di fuori della giunta”.

 

 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi