Home Eventi A scuola di cittadinanza all’IC “Giovanni XXIII” Vallelunga-Marianopoli

A scuola di cittadinanza all’IC “Giovanni XXIII” Vallelunga-Marianopoli

822 views
0

Vallelunga – L’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” Vallelunga-Marianopoli, retto dalla dirigente dott.ssa Claudia Amico, per il corrente anno scolastico ha elaborato un progetto trasversale di cittadinanza attiva nell’ambito dell’educazione civica, materia che da settembre è ritornata ad essere obbligatoria, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado.

Il progetto di istituto “Io studio con metodo…per vivere responsabilmente”, così   denominato ha come obiettivo quello di far conoscere  agli studenti di ogni ordine e grado i propri diritti e doveri e formare cittadini responsabili e attivi che partecipino vivamente e pienamente con consapevolezza alla vita civica, culturale e sociale della loro comunità, nonché di fornire loro gli strumenti per utilizzare coscientemente i nuovi mezzi di comunicazione e digitali, in un’ottica di sviluppo del pensiero critico.

Come dice Calamandrei: “Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere”- 

Tante le attività proposte, avviate e realizzate. In particolare si sono distinte le classi quinte della scuola primaria plesso “Sorrentino” guidate dagli insegnanti Nuccia Scicolone, Giuseppe Giuliano, Cinzia Cassarino, Anna Maria Messina, Mariolina Dragna e Cenzina La Piana che in occasione del 17 marzo: “Giornata dell’Unità Nazionale” impegnate in un compito di realtà: “Io cittadino italiano” hanno trasformato l’elaborato finale (book) in un vero e proprio spettacolo al quale hanno partecipato fattivamente anche i bambini della scuola dell’Infanzia di Vallelunga, nell’ambito delle attività di continuità verticale.

I bambini hanno raccontato, con un linguaggio semplice ed incisivo, come è avvenuta la liberazione dell’Italia dall’oppressore, hanno spiegato cosa rappresentano i simboli dell’Italia (bandiera, Costituzione, emblema) e cantato l’Inno d’Italia.

Soddisfatte le insegnanti per gli obiettivi raggiunti e riconoscente la dirigente per l’impegno profuso nelle diverse attività.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.4 / 5. Vote count: 7

Vota per primo questo articolo

Condividi