Home Cronaca “Ho accolto la sofferenza che bussa al Pronto Soccorso di Mussomeli”. Parla...

“Ho accolto la sofferenza che bussa al Pronto Soccorso di Mussomeli”. Parla il neo responsabile dott. Giosuè Carduccio

4.808 views
0

Mussomeli – Parla Giosuè Carduccio, il neo responsabile del Pronto Soccorso Immacolata Longo. “Ho accolto la sofferenza del prossimo che bussa alla porta del Pronto Soccorso, secondo scienza, coscienza e vocazione, offrendo del mio cuore il battito migliore”. Dodici gli anni di servizio prestati al punto di Primo Soccorso del nosocomio di Mussomeli da Carduccio, medico classe 1958, e dieci con la mansione di responsabile di fatto. Posizione questa che -grazie alla Direzione Strategica dell’ASP di Caltanissetta- nelle figure del direttore generale Caltagirone, del direttore amministrativo Genovese, del direttore sanitario Santino e del direttore di presidio Trobia- è stata uffcializzata con la delibera n.692 del 13 marzo e con formale sottoscrizione del contratto, a riconoscimento degli anni di onorato servizio del nuovo primario e dell’elevata esperienza maturata all’interno della realtà ospedaliera. Laureatosi nell”86 a Palermo e preso la specialistica in chirurgia toracica, nel ’91, al Policlino della stessa città, Carduccio, chirurgo con la medicina nel cuore, ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento che gli hanno conferito il titolo di master in ecocardiografia toracica e delle emergenze presso il Policlinico di Palermo. Un battesimo professionale, quello della riconosciuta posizione oggi, che il neo dirigente vuole condividere con il personale sanitario che lo ha sempre sostenuto e con la comunità tutta alla quale se -è vero che ha dato tanto, tanto, da essa, ha pure ricevuto, quantomeno in termini di fiducia e stima. E non a caso forse, il felice traguardo giunge a consuntivo di una stagione particolarmente difficile per la sanità locale -gravata com’è- dalla pandemia e dalle gravi carenze in pianta organica, l’annoso problema del Longo. Due gravi fattori di rischio che hanno messo a dura prova la capacità di resistenza del presidio territoriale in questi ultimi anni. Lo ricordiamo, Carduccio è stato titolare di un progetto di recupero sanitario sulla donazione e il trapianto di organi della Regione Sicilia, già direttore sanitario della Misericordia e tuttora vice presidente provinciale dell’AIDO (Associazione Italiana Donazione Organi).

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.6 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi