Home Cultura Borsellino quater, la procura generale: «Ergastolo ai due boss e 10 anni...

Borsellino quater, la procura generale: «Ergastolo ai due boss e 10 anni ai falsi pentiti»

541 views
0

Caltanissetta – Niente sconti per  boss e falsi collaboratori di giustizia. Così in Cassazione al processo “Borsellino quater”.

Il sostituto procuratore generale, Pietro Gaeta, ha chiesto la conferma delle condanne che sono già state inflitte in appello.

Quella emessa dalla Corte d’Assise d’Appello di Caltanissetta nel novembre di due anni fa,  confermando il pronunciamento emesso in primo grado dall’Assise.

Nel concreto è stata proposta la conferma del carcere avita nei confronti di capimafia palermitani,  Salvo Madonia e Vittorio Tutino tirati in ballo per la strage.

Con loro anche i  falsi collaboranti, Francesco Andriotta e il sommatinese Calogero Pulci per i quali sarebbero confermati dieci anni di reclusione ciascuno per calunnia.

Questo il quadro che la procura genere ha girato alla Suprema Corte, etichettano le presunte falsità dei collaboranti come «vergognose e tragiche… una mostruosa costruzione calunniatrice», sempre in riferimento alla strage di vai D’Amelio, che quella domenica pomeriggio del 19 luglio 1992 è  costata la vita del pm Paolo Borsellino e dei cinque agenti della sua scorta.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi