Home Cronaca Mafie e omicidi, pentito vuole raccontare la sua verità

Mafie e omicidi, pentito vuole raccontare la sua verità

398 views
0

Caltanissetta – È  dalla “verità” di un neo collaborante che si passerà. Per il nuovo atto processuale a carico di un piccolo esercito d’imputati, diciannove in tutto, tirato in ballo anche per omicidi e falliti agguati.

Sì perché un collaboratore di giustizia, il riesino Carmelo Arlotta, ha chiesto alla corte d’Assise d’Appello di esser ascoltato ma sotto forme di dichiarazioni spontanee, non come esame. Già, perché in tal senso ha lamentato di non essersi visto riconoscere nelle sentenza di primo grado i benefici di cui possono godere coloro che si trovano nel suo status.

Anche lui è tri gli imputati. Un lungo elenco che comprende i nomi di  Gaetano Ficicchia, Michelangelo Amorelli,  Calogero Altovino, Massimo Amarù,  Giuseppe Di Buono, Calogero Calafato, Giuseppe Cammarata figlio del capomafia Pino, Daniele Fantauzza, Ezio Fantauzza, Angelo Ficicchia, Rocco Ficicchia, Rosolino Li Vecchi, Gaetano Lombardo, Rosario Marotta, Giuseppe Montedoro, Filippo Riggio e Filippo Tambè  – difesi dagli avvocati  Carmelo Terranova,  Vincenzo Vitello, Danilo Tipo, Cinzia Bellomo, Giovanni Maggio, Giovanni Pace, Walter Tesauro, Giampiero e Alfonso Russo, Antonio Gagliano, Valerio Rizzo, Giuseppe Di Legami, Sergio Luceri, Giuseppe La Barbera e Simona Celere –chiamati a rispondere, a vario titolo, di omicidio, tentato omicidio, associazione mafiosa, estorsione, associazione finalizzata allo spaccio, smercio di stupefacenti e detenzione abusiva di armi.

Gli omicidi al centro del dossier sono quelli di Michele Fantauzza, Gaetano Carmelo Pirrello,  Pino Ferraro e  Angelo Lauria,  oltre al fallito agguati a  Salvatore Pasqualino .

Parti civili nel procedimento – assistiti dagli avvocati Annalisa Petittio, Boris Pastorello, Claudio Testa, Oriana Limuti, Maria Giambra, Giuseppe Trigona, Maria Elena Ventura, Anna Maria Sardella, Giovanni Vetri – sono il Comune di Riesi ed i familiari delle vittime.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi