Home Cronaca Il WWF Caltanissetta al sindaco: “Fermi il circo equestre, pericoloso ed è...

Il WWF Caltanissetta al sindaco: “Fermi il circo equestre, pericoloso ed è diseducativo”

741 views
0

Caltanissetta – Con un esposto inoltrato via Pec al Sindaco di Caltanissetta ed al Comandante della Polizia municipale, il WWF Sicilia Centrale ha chiesto l’immediata sospensione degli spettacoli circensi a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, in attuazione del decreto governativo che vieta “le manifestazioni e gli spettacoli di qualsiasi natura che comportano affollamento di persone”.

A renderlo noto  è la stessa associazione che ha diramato un comunicato in cui scrive: “Attualmente risulta attendato nell’area del piazzale di Ponte Bloy un circo equestre che ha chiesto ed ottenuto dal Comune l’occupazione di suolo pubblico per l’esercizio di attività di spettacoli circensi; la suddetta impresa pubblicizza due spettacoli giornalieri (pomeridiano e serale), particolarmente rivolti ai bambini.

Nel documento inoltrato al Sindaco, si legge  “la suddetta impresa circense rientra nella categoria degli spettacoli viaggianti, per cui è insito nell’attività itinerante lo spostamento continuo in vari comuni e regioni; risulterebbe che tale circo abbia attraversato varie località nelle province di Agrigento e Catania. Pertanto all’Autorità comunale spetta il compito di realizzare una compiuta azione di prevenzione  ed idonee precauzioni per fronteggiare adeguatamente possibili situazioni di pregiudizio per la collettività”.
Il WWF ha dunque chiesto l’applicazione dell’art. 1 del recentissimo Decreto del Presidente del Consiglio del 4 marzo scorso, che sospende “le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone”.
Il WWF nisseno, infine,  ribadisce la propria ferma contrarietà agli spettacoli con uso di animali “Il circo con gli animali è uno spettacolo molto diseducativo per i bambini i quali percepiscono in esso un messaggio di prepotenza perpetrata dagli umani nei confronti degli individui più deboli”. 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi