Home Cronaca Schiaffi alla moglie pure quando era in gravidanza, condannato un «marito violento»

Schiaffi alla moglie pure quando era in gravidanza, condannato un «marito violento»

851 views
0

Caltanissetta – Condannato un «marito violento». Che avrebbe schiaffeggiato la moglie anche quando era in gravidanza. E adesso il pronunciamento emesso dal giudice lo ha inchiodato alle sue responsabilità.

È cinquantottenne nisseno Salvatore Lo Cicero  – assistito dall’avvocato Ernesto Brivido – condannato a sette anni e mezzo di reclusione per maltrattamenti in famiglia, detenzione e ricettazione di un’arma.

Dovrà pure indennizzare moglie e figli   assistiti dagli avvocati Maria Francesca Assennato,  Emanuela Lopiano e Cristian Morgana – costituiti come parti civili nel procedimento  e pagare una provvisionale di 2 mila euro in favore di ciascuna delle parti costituite.

È il pronunciamento emesso dal tribunale presieduto da Francesco D’Arrigo –  a latere Giuseppina Chianetta e Lorena Santacroce – a fronte di una richiesta di otto anni e otto mesi avanzata dall’accusa.

È un vero e proprio incubo quello che la donna avrebbe vissuto. Almeno secondo lo spaccato che ne è uscito fuori. E sarebbe andato avanti per tantissimi anni. per venticinque e anche più. Fino a quando lei ha deciso di uscire allo scoperto.

Il marito l’avrebbe presa a schiaffi anche quando era incinta. . Una volta avrebbe pure tentato di strangolarla, in un’altra circostanza ancora l’avrebbe costretta a ricorrere alle cure dei medici. Con lei avrebbe sempre utilizzato maniere violente, oltre a umiliarla e ad apostrofarla pesantemente di continuo. Tanto da richiamare l’attenzione dei vicini. Non avrebbe risparmiato minacce di morte né a lei, né ai suoi figli.

  Ma la polizia, tra le pieghe dell’indagine principale, lo ha anche sorpreso con una pistola semiautomatica, una «Bernardelli» calibro 7.65 senza contrassegni e sigle perché la matricola era abrasa. Situazione, questa, che ha fatto scattare a suo carico anche l’accusa di ricettazione della stessa arma.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi