Home Cronaca Mussomeli, danneggiamento e percosse ai danni dell’ex marito: donna assolta in appello

Mussomeli, danneggiamento e percosse ai danni dell’ex marito: donna assolta in appello

2.143 views
0

Mussomeli – Non reggono le accuse avanzate nel secondo passaggio in aula a carico di una donna di Mussomeli che è finita in giudizio per danneggiamento e percosse ai danni dell’ex marito. E in primo grado è stata pure condannata a sette mesi di reclusione.

Reati che si  sarebbero consumati ai danni del suo ex coniuge che, a sua volta, in passato avrebbe patteggiato una pena per maltrattamenti nei confronti di lei. Ma questa è un’altra storia.

Adesso nella veste d’imputa era la donna, E.L.P. – assistita dagli avvocati Ruggero Mancino e Dario Bullaro – che in questo secondo processo è stata assolta.

Sì perché, ha sostenuto la difesa, l’ipotesi di percosse sarebbe stata  assorbita da quella di danneggiamento che, adesso,  non sarebbe stata più riconosciuta in questo secondo processo.

E alla fine la corte d’appello presieduta da Maria Carmela Giannazzo – nella veste di consiglieri i giudici Alessandra Giunta  e Sebastiano Fabio Di Giacomo Barbagallo – ha emesso un verdetto assolutoria nei confronti dell’imputata, mentre la procura generale ha chiesto la conferma della prima sentenza.

Secondo la tesi accusatoria, nel marzo del 2018 – quando i due sarebbero stati già separati – la donna si sarebbe presentata nel negozio del marito mollandogli prima un paio di ceffoni e poi gettando per terra quattro bombole del gas all’interno della stessa rivendita. Da qui le ipotesi di percosse e danneggiamento che hanno retto in primo grado, ma in appello no.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.2 / 5. Vote count: 10

Vota per primo questo articolo

Condividi