Home Cronaca Assalto a una gioielleria, arrestati due giovani  

Assalto a una gioielleria, arrestati due giovani  

605 views
0
immagine di repertorio

Caltanissetta – Sono sospettati di essere gli autori di un assalto in pieno giorno a una gioielleria del centro storico di  Piazza Armerina. Sono due giovani gelesi che, a volto coperto, sarebbero entrati in azione alle 10 del mattino e, dopo avere minacciato due dipendenti, si sono fatti consegnare parecchi preziosi.  Poi sono stati arrestati per rapina aggravata A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che si sono resi conto di quanto stava accadendo. Così è scatta la caccia all’uomo da parte delle forze dell’ordine. E le ricerche della polizia si sono subito catalizzate sul versante gelese. Fino a riuscire, in breve tempo, a scovare il nascondiglio dei fuggitivi. Poco prima dell’irruzione dei poliziotti nell’abitazione del sospettato, un giovane è fuggito. Ma dopo qualche ora è stato preso.  Il giovane trovato all’interno dell’abitazione era insieme alla moglie e durante la perquisizione sono stati ritrovati parte dei gioielli nascosti dentro un’aspirapolvere. Ma non è tutto. Perché subito dopo, in soffitta, è stato rinvenuto il borsone utilizzato dagli indagati per portare via tutti i preziosi. Dentro v’era ancora parte della refurtiva.  Un testimone ha riconosciuto uno di loro poco prima che entrasse in gioielleria, così da suffragare la teoria dei poliziotti. Peraltro uno dei due giovani era già sorvegliato speciale ed è stato arrestato anche per la violazione delle norme specifiche previste dal codice antimafia. Ma v’è dell’altro. Perché è stato contestato loro anche il reato di ricettazione, perché il utilizzato per la rapina era stato rubato pochi giorni prima. Inoltre sono stati trovati in possesso di una collana di pregio rubata in un’altra gioielleria.  All’udienza di convalida il giudice, come chiesto dalla procura gelese, ha confermato il provvedimento a loro carico e la permanenza in carcere. “Il brillante risultato operativo raggiunto a poche ore dalla commissione del grave fatto delittuoso con la cattura dei due soggetti sospettati di essere gli autori della rapina, grazie alla guida ed al coordinamento della procura della repubblica gelese, nonché il ritrovamento di parte della refurtiva, è frutto dell’acume investigativo e della conoscenza approfondita della realtà criminale ma anche della preziosa collaborazione della cittadinanza e della sinergia con i colleghi della squadra mobile di Enna e del commissariato di Piazza Armerina”, ha osservato il questore di Caltanissetta, Emanuele Ricifari.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi