Home Cronaca Cambio al vertice della Confraternita SS. Sacramento di Bompensiere: nominato priore ...

Cambio al vertice della Confraternita SS. Sacramento di Bompensiere: nominato priore Giuseppe Capobianco

537 views
0

Bompensiere – In seguito all’elezione del nuovo direttivo e la terna dei confrati da proporre al Vescovo, è stato nominato Priore il confrate Capobianco Giuseppe per il triennio 2021-2023.

La Confraternita bompensierina, anche se inserita in una piccola realtà abitativa, affonda le sue radici, emerse da documenti reperiti da un appassionato di storia locale, alla data del 24 marzo 1692, rimanendo ferma nella continuità della tradizione per oltre trecento anni!

Il decreto di nomina del Vescovo della Diocesi di Caltanissetta, S.E. Mons. Mario Russotto, porta la data dell’11 marzo 2021 (diciottesimo anno di episcopato) e prende spunto dalla riunione dell’assemblea della Confraternita del 4 marzo 2021 “per l’elezione della terna da proporre al Vescovo perché ne scelga e nomini uno per il compito di Priore”.

Allo stesso il Vescovo “augura di servire con zelo e spirito di fede la Confraternita, di collaborare in piena comunione di intenti e con spirito di umiltà e servizio con l’Assistente Spirituale e con le altre realtà ecclesiali presenti, diffondendo sempre i valori della fede cristiana e della sana tradizione religiosa della Confraternita”.

Il Decreto è stato consegnato dall’Arciprete Parroco Padre Salvatore Pignatone il 28 marzo 2021 durante la celebrazione della messa per la Domenica delle Palme in una cornice festosa per la comunità parrocchiale, che coincide con tutta la popolazione di questo piccolo centro, sia pure nel rispetto delle prescrizioni “pandemiche” governative e delle autorità ecclesiali.

In quella sede è avvenuto il passaggio delle consegne con il precedente priore Lillo Arnone, il cui mandato è scaduto e che ha retto le sorti della guida della Confraternita per due mandati triennali con dedizione e spirito di servizio ammirevoli, come riconosciuto dal Parroco e dal novello priore nei loro brevi interventi durante la funzione e nel passaggio delle consegne. Stesso spirito di servizio, per come affermato dal Parroco, che si chiede al nuovo priore e a tutti confrati, soprattutto in questo periodo di relazioni problematiche e vicissitudini sociali, limitate e condizionate anche dal difficile periodo pandemico che sta imperversando i nostri tempi.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi