Home Cronaca Guerra in Ucraina, ecco le direttiva per l’accoglienza dei profughi    

Guerra in Ucraina, ecco le direttiva per l’accoglienza dei profughi    

508 views
0

Caltanissetta – Sono quarantasei, in tutta la provincia nisseni, i profughi di nazionalità ucraina già ufficialmente presenti. Almeno coloro che già sono entrati in contatto con la questura e l’Azienda sanitaria provinciale per il completamento

delle procedure così come previsto dalle direttive del ministero dell’Interno e dal Dipartimento nazionale della protezione civile della Presidenza del consiglio dei ministri.

È emerso durante la riunione del tavolo di crisi costituito per il coordinamento delle operazioni relative all’accoglienza del popolo in fuga dalla guerra per l’attacco Russo. Al vertice hanno preso parte i sindaci dei comuni della provincia nissena, il rappresentante del libero consorzio comunale, i rappresentanti dell’Asp, dell’ufficio scolastico provinciale, i referenti della caritas e i rappresentanti dei comitati della croce rossa italiana

Il prefetto, tra l’altro, «ha preso atto di alcune criticità e ha formulato una proposta organizzativa efficiente finalizzata ad assicurare una più snella circolarità informativa che sia in grado di realizzare un coordinamento più integrale degli interventi necessari», è stato spiegato.

Attenzione puntata anche all’aspetto sanitario guardando al rischio di una eventuale impennata di contagi da covid. E in tal senso lo stesso prefetto ha esortato l’Azienda sanitaria a implementare l’intero sistema per la somministrazione delle vaccinazioni «invitando a creare una rete sul territorio, anche tramite il coinvolgimento dei medici di famiglia, per assicurare adeguata assistenza familiare ai profughi ucraini», sono le indicazioni giunte

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi