Home Cronaca Il virus non si arresta ma anche nei comuni arancioni verso la...

Il virus non si arresta ma anche nei comuni arancioni verso la didattica in presenza

939 views
0

Caltanissetta –  Il virus non si ferma più. Ad esempio,   sono  oltre 320 i  casi a Mussomeli, circa 250 a Vallelunga. Eppure nei due  comuni arancioni del Vallone la didattica a distanza è tutt’altro che certa. Dipenderà dai pareri dell’Asp che,  attraverso il report, fa sapere: “Nelle ultime 24 ore riscontro di 660 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 242 pazienti di Gela, 94 di Caltanissetta, 62 di Niscemi, 42 di San Cataldo, 40 di Mussomeli, 36 di Mazzarino, 36 di Riesi, 22 di Delia, 20 di Vallelunga Pratameno, 14 di Serradifalco, 11 di Sommatino, 7 di Butera, 7 di Milena, 7 di Montedoro, 5 di Campofranco, 5 di Santa Caterina Villarmosa, 5 di Villalba, 2 di Marianopoli, 2 di Resuttano e 1 di Acquaviva Platani. Ricoverati in degenza ordinaria: 2 pazienti di Gela, 1 di Caltanissetta e 1 di Santa Caterina Villarmosa. Dimessi dalla degenza ordinaria 1 paziente di Niscemi e 1 di Caltanissetta. Deceduto 1 paziente di Gela positivo al SARS CoV-2. Guariti: 151 pazienti di Gela, 62 di Caltanissetta, 24 di Niscemi, 13 di San Cataldo, 7 di Serradifalco, 5 di Mussomeli, 5 di Mazzarino, 4 di Santa Caterina Villarmosa, 3 di Delia, 3 di Marianopoli, 2 di Acquaviva Platani, 2 di Butera, 2 di Riesi, 1 di Campofranco, 1 di Milena e 1 di Sommatino”.

I dati nei Comuni

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi