Home Cronaca Intercettato a Caltanissetta era mosso da sete di vendetta contro il figlio...

Intercettato a Caltanissetta era mosso da sete di vendetta contro il figlio di un giudice e l’ex moglie, arrestato il terrorista Bellini

628 views
0

Caltanissetta – Le intercettazioni che hanno incastrato adesso il terrorista Paolo Bellini, facendo scattare il suo arresto, sono state raccolte a Caltanissetta.  Era intercettato tra le pieghe di un altro procedimento.

E in quei colloqui, l’ex militante della destra eversiva, avrebbe fatto riferimento a propositi di vendetta nei confronti del figlio del giudice Francesco Caruso, che è stato presidente di sezione dell’Assise di Bologna che ha condannato all’ergastolo lo stesso Bellini per la strage alla stazione di Bologna.

E in quelle intercettazioni raccolte a Caltanissetta per altra inchiesta, Bellini avrebbe espresso minacce anche nei confronti della sua ex moglie,  Maurizia Bonini, che con la sua testimonianza aveva fatto crollare nel primo processo l’alibi che Bellini si era costruito. Sì, perché lo avrebbe riconosciuto in filmato amatoriale girato sul primo binario della stazione.

Ora, su ordinanza emessa dalla corte d’Assise d’appello di Bologna, l’esponente di Avanguardia nazionale  è stato arrestato. Su lui pende una condanna in primo grado per la strage della mattina del 2 agosto del 1980 alla stazione di Bologna.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi