Home Cronaca La FPCGIL di Caltanissetta: “Chiudiamo una pagina di precariato degli Asu che...

La FPCGIL di Caltanissetta: “Chiudiamo una pagina di precariato degli Asu che dura da 25 anni”

153 views
0

Caltanissetta – La FPCGIL di Caltanissetta attraverso un comunicato  fa sapere che: “ha inviato all’ASP di Caltanissetta, al Comune di Caltanissetta e al Comune di San Cataldo una nota con richiesta di incontro relativo all’impiego presso questi enti/aziende di soggetti in ASU in atto occupati in altre strutture. Tutto ciò – si legge –  in considerazione che l’art. 44, della legge regionale n° 9 del 27 luglio 2023, ha prorogato sino al 31 dicembre 2024 il termine del comma 2, dell’art. 15, della legge regionale n° 17/2019, che offre la possibilità ai soggetti in ASU, di cui all’art. 30 della legge regionale 5/2014 di fare pervenire al Dipartimento Lavoro la richiesta di assegnazione ad ente, diverso da quello originario, e che ciò può avvenire al solo sussistere della disponibilità dell’ente. Il personale interessato già formato da anni di attività nell’ambito dei pubblici servizi, utili ad implementare le prestazioni offerte dai suddetti Enti pubblici, inoltre per la loro particolare situazione ed inquadramento non incidono sulle dotazioni organiche e non graverebbero sul bilancio degli utilizzatori essendo a totale carico della Regione Siciliana Insieme a queste istanze, la Fp Cgil di Caltanissetta sta richiedendo incontri nei vari Comuni dove sono ancora presenti i precari e gli ASU per la loro stabilizzazione così come prevista dalla normativa nazionale e regionale. Vogliamo chiudere – concludono –  una pagina di precariato che dura nelle amministrazioni pubbliche da 25 anni per restituire ai lavoratori un giusto riconoscimento in termini di diritti e di salario”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi