Home Cronaca L’invito del Presidente del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi,...

L’invito del Presidente del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, Cris Nucera, a visitare la mostra “La Bottega di Leonardo”

1.898 views
0


Mussomeli –
L’architetto mussomelese, Cris Nucera, dal 13 marzo scorso nominato presidente del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, invita ad “andare a vedere la strabiliante mostra ‘La Bottega di Leonardo – La Vergine delle Rocce'” a Villa Aurea, la residenza di sir Hardcastle, il capitano inglese che, ai primi del Novecento, contribuì alla rinascita della Valle dei Templi. “L’evento”, riferisce il presidente, “riguarda la famosissima ‘Vergine Cheramy’, una delle versioni della ‘Vergine delle Rocce’ di Leonardo da Vinci. La prima volta in assoluto in Sicilia e, per l’occasione, all’interno del prestigioso sito UNESCO. A corollario del già riconosciuto capolavoro della scuola del genio fiorentino, altri dieci importanti dipinti degli allievi della Bottega leonardesca che consentirano di riscoprire l’ambiente e i linguaggi espressivi di Leonardo e le influenze dell’ultimo quarto del’400 fino alla prima metà dl ‘500. Sarà questo l’evento augurale che apre simbolicamente i battenti della città verso Agrigento Capitale italiana della Cultura 2025”. Il vernissage si è tenuto lunedì 31 luglio ed ha avuto ospite d’eccezione il sottosegretario alla Cultura, il critico d’arte prof. Vittorio Sgarbi che è stato curatore della mostra assieme allo storico prof. Nicola Barbatelli. Presenti il sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè, il direttore del Parco, Roberto Sciarratta, l’assessore regionale ai Beni Culturali, Francesco Paolo Scarpinato e il Presidente Nucera, per l’occasione accompagnato dalla moglie Cettina e dalla giovanissima figlia Noemi. “Uno Sgarbi parecchio pacato” riferisce Nucera all’indomani dell’incontro con la sua vecchia conoscenza e sottolinea altresì il “bel discorso tenuto dal sottosegretario” col quale ha già avuto modo di collaborare in occasione della tanto dibattuta e controversa questione dello “Spasimo di Sicilia” del Museo Diocesano di Caltanissetta sulla possibile attribuzione dell’opera a Raffaello. “Non un semplice pittore ma un filosofo dotato di una certa logica nella rappresentazione del divino inserita nella roccia che rappresenta la natura. E’ come se il genio pittorico di Leonardo avesse osato quasi superare Dio nell’arte”, così si è espresso il prof. Sgarbi sul genio del Rinascimento italiano. E sull’altrettanto discussa questione della “bacchettata” a Miccichè, alla domanda su come sono andate le cose “diciamo che sono andate realmente così, Sgarbi ha fatto presente che la pulizia è condizione imprescindibile per una città candidata a così importante ruolo”; Miccichè, dal canto suo, si è schermito dicendo “io ce la sto mettendo tutta, sta poi al cittadino fare la sua parte”. La mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre pv e comporterà un incremento del costo del biglietto d’ingresso del 20%, da 10 a 12 euro per tutto il periodo dell’esposizione.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi