Home Cronaca Lotta al commercio illecito di beni culturali e archeologici, oltre 3.500 i...

Lotta al commercio illecito di beni culturali e archeologici, oltre 3.500 i reperti recuperati dai carabinieri

209 views
0

Caltanissetta – Oltre 3500 reperti archeologici recuperati lo scorso anno. Qualcosa come 80 sono d’interesse storico, con 41 denunciati e oltre 450 controlli preventivi.

Questi i “numeri” dell’attività di contrasto messa in campo dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale in Sicilia. Il focus è stato centrato sul traffico illecito di beni archeologici e sui furti di beni culturali.

Sotto il profilo statistico, lo scorso anno si è registrato un decremento con 12 furti denunciati rispetto ai 14 dell’anno precedente, di cui 2 messi a segno nelle aree espositive pubbliche, 6 in luoghi di culto, uno in biblioteche e un altro in aree private.

Due le strategie d’intervento, una legata all’attività di prevenzione, l’altra di contrasto attraverso le indagini di polizia giudiziaria.

Lo scorso anno sono stati 471 i controlli per la sicurezza di musei, archivi, biblioteche ed aree archeologiche o tutelate da vincoli paesaggistici. Ispezionati anche esercizi commerciali del particolare settore, con diversi controlli amministrativi in mercatini, fiere ed antiquari «che rivestono un ruolo fondamentale per contrastare la ricettazione di beni rubati», è stato sottolineato.

Decisa anche l’azione di contrasto sviluppata attraverso indagini di polizia giudiziaria per il recupero di beni rubati e lotta a gruppi criminali attivi in questo settore.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi