Home Cronaca Maltrattamenti ad alunni di Milena: una maestra va in “abbreviato”, l’altra a...

Maltrattamenti ad alunni di Milena: una maestra va in “abbreviato”, l’altra a giudizio

1.030 views
0

Milena – Una sceglie la via del rito abbreviato, l’altra va in ordinario. Queste le strategie processuali delle due maestre di Milena accusate di maltrattamenti ai danni dei loro alunni.

Per l’abbreviato ha optato la sessantaduenne Maria Capitano – assistita dall’avvocato Claudio Testa – che ha prima chiesto di condizionarlo all’audizione dell’allora dirigente scolastico dell’istituto Gianni Rodari» di Milena. Ma il gup Emanuele Carrabotta ha rigettato la richieste di sentire il teste.

Va a giudizio, di contro, , la sessantacinquenne Anna Maria Rullo – assistita dall’avvocato Giuseppe Maria Dacquì – e per la quale la difesa ha chiesto il non luogo a procedere.

Parti civili nei confronti di entrambe restano i genitori di alcuni loro alunni – assistiti dagli avvocati Massimiliano Bellini, Salvo Virciglio, Dario Giambarresi, Salvatore Tona, Calogero Buscarino e Giulio Cannobbio – mentre il ministero dell’Istruzione, università e ricerca che era stato citato come responsabile civile, esce dal procedimento che si celebrerà a fine febbraio con il rito abbreviato. Non nell’altro in ordinario.

Questi i due volti, dal punto di vista processuale, della vicenda che nel febbraio di tre anni fa ha fatto scattare anche un provvedimento cautelare per la più giovane delle due insegnanti.

A incastrale sarebbero state le immagini registrate da telecamere spia piazzate dai carabinieri dopo le denunce per maltrattamenti ai danni dei loro figli presentati da alcuni genitori.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.4 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo