Home Cronaca Mussomeli, dal 31 dicembre al 10 gennaio divieto di assembramento in...

Mussomeli, dal 31 dicembre al 10 gennaio divieto di assembramento in piazze, ville e luoghi di ritrovo

3.029 views
0

Mussomeli – Stop agli affollamenti nei consueti luoghi della movida, del paese manfredonico, distanziamento e dispositivi di protezione. Lo stabilisce l’ordinanza sindacale emanata dal primo cittadino, Giuseppe Catania, su proposta dell’assessore Daniele Frangiamore. Il provvedimento prevede che “a partire dal giorno 31 dicembre 2021 e fino al 10 gennaio 2022 è fatto divieto di assembramento nel Piazzale Mongibello, nel Piazzale del Castello, in  Piazza Roma, in Piazza della Repubblica e nella adiacente Villa comunale, nella Villa Falcone –Borsellino e nelle vie pubbliche di ritrovo nelle quali si registra la presenza di pubblici esercizi e nelle relative vie adiacenti; nei luoghi chiusi e all’aperto è fatto obbligo di osservare la distanza interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo scrupoloso delle mascherine di protezione delle vie respiratorie, al fine di garantire la tutela delle persone nel contenimento della diffusionedaCovid-19”. In altre parole, un giro di vite per evitare che l’atmosfera di festa di questi giorni possa far commettere leggerezze. Ci saranno controlli della polizia municipale e delle forse dell’ordine per fare rispettare l’osservanza delle disposizioni dell’ordinanza.  “Qualche  giorno di festa affrontato in modo disinvolte potrebbe avere – spiega l’assessore Frangiamore – conseguenze serissime per settimane e mesi. Non ha senso vietare di ballare e festeggiare se poi ci si affolla nei luoghi. La curva dei contagi è in discesa, non possiamo permetterci passi falsi, neppure e soprattutto durante  questi giorni a rischio, tutti siamo chiamati a fare la nostra parte. Comprendo che chiediamo sacrifici ma sono necessari per il benessere e la salute   pubblica”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.2 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo

Condividi