Home Eventi Mussomeli, inaugurati i laboratori al Virgilio

Mussomeli, inaugurati i laboratori al Virgilio

561 views
0

Mussomeli – Venerdì 15 dicembre, presso i locali degli indirizzi Agrario e Alberghiero dell’Istituto di Istruzione Superiore “Virgilio” di Mussomeli, si è tenuta l’inaugurazione dei nuovi ed innovativi ambienti Enogastronomici, contestualmente ai laboratori di Birrificio e Oleificio. Frutto e prodotto dell’adesione al PON “Realizzazione laboratori ‘green'”. Sull’onda lunga della sostenibilità e dell’innovazione. Una vera e propria puntata sull’acceleratore per lo sviluppo dell’agricoltura 4.0, la digitalizzazione applicata al settore agroalimentare. Scopo del progetto è la promozione e la realizzazione di una serie di interventi volti ad integrare e a rinnovare le macchine e le attrezzature presenti nelle sedi dei due indirizzi, attraverso l’acquisto di strumentazione e attrezzature green sostenibili e digitali. Un evento molto partecipato, a partire dall’arciprete padre Achille Lo Manto cui è stato affidato il compito di benedire i locali. Ad abundantiam, dopo avere esortato i ragazzi ad affrontare il futuro da veri e propri operatori. Fra le humanae e le divine cose. Con un occhio al cielo e uno alla terra. A fare gli onori di casa, ovviamente, il dirigente Vincenzo Maggio, che visibilmente emozionato nel consegnare un patrimonio ai suoi ragazzi, ha ringraziato lo Stato per esserci stato. Un traguardo ambito e talmente ambizioso da stare stretto ormai fra le pareti dei locali destinati alla scuola. Il taglio del nastro è stato affidato alla docente di inglese, Luisa Noto, che è stata anche la portavoce di tutto il corpo insegnanti, tutti molto partecipativi e, a vario titolo, interessati al progetto, affiancata dai colleghi Maurizio Palumbo e Giuseppe Genco Russo. Una vera e propria visita accompagnata fra i vari livelli del corpo di fabbrica che, ad ogni angolo, ha riservato una sorpresa. Dall’olio, al vino, per finire con bignè e cannoli, passando per l’immancabile pecorino e ogni varietà di pietanza. Tutto fatto dai ragazzi, col sostegno di tutor specifici. Una vera e propria iniziazione al mondo del lavoro per gli studenti che invero potranno beneficiare delle competenze acquisite, spendibili in settori innovativi e sostenibili. Come richiesto dalle nuove linee guida dell’agenda 2030. Tutto ciò sempre con un occhio privilegiato all’alimentazione, nell’ambito di una sempre più attenta valorizzazione delle produzioni tipiche locali grazie ai sistemi di modernizzazione delle produzioni tipiche locali e di nicchia a basso impatto ambientale. Per una produzione salubre e salutare. “L’importanza dell’interazione tra scuola e territorio è fondamentale per fare crescere cittadini consapevoli, per formare menti brillanti e soprattutto per farle restare, per contrastare il dilagante fenomendo dello spopolamento che sta investendo l’isola da ogni parte. Generazioni consapevoli ed efficienti è quello che stiamo cercando di formare, fornendo tutti gli strumenti necessari”, così il sindaco, on. Giuseppe Catania, nel suo discorso di apertura. Alla cerimonia hanno presenziato l’assessore alle politiche Sociali, Daniele Frangiamore, l’assessore all’Agricoltura, Michele Spoto, il sindaco di Milena, Claudio Cipolla, il sindaco di S. Giovanni Gemini, Dino Zimbardo, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Mussomeli, capitano Giuseppe Tomaselli, il comandante della Guardia di Finanza, luogotenente Salvatore Maurizio Imbesi.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi