Home Cronaca Mussomeli, rito del sale di studenti la notte prima degli esami e...

Mussomeli, rito del sale di studenti la notte prima degli esami e la vetrata va in frantumi

1.637 views
0

Mussomeli – Festeggiamenti nottetempo prima degli esami e parte una vetrata. E’ accaduto in quella fatidica “notte prima” che “certo qualcuno se l’è portato via”, durante il rito scaramantico di buttare il sale a scuola, con centinaia di studenti impegnati a combattere “calura” e “iattura” e forse un pò meno le intemperanze -tipiche del momento- che a un certo punto hanno fatto scaglare un sasso contro la vetrata della sede della Provincia che appunto si trova all’interno degli Istituti superiori di Mussomeli in contrada Prato. Il gesto avrebbe provocato non solo la rottura della vetrata ma anche ferite alla mano di uno studente per dinamiche che sono ancora poco chiare. L’intoppo dell’ultima tappa di un tempo della propria vita -quello dello studente nella fattispecie- segnato dai ritmi della scuola e dalle sue ritmiche interruzioni relativamente agli ultimi due anni. Tempi difficili ma significativi di un’età e di un  momento storico altrettanto critico, sul piano personale ma anche universale. E il volto di quel “compagno di niente” con cui hai condiviso anni di studio, gite, compiti in classe, scritte sui banchi, merende e birre, sigarette nascoste nei cortili come nei corridoi, abissi e vette, rimarrà segno indelebile nel quadro di questi anni. E ora l’esame, il voto, ingiustizie pregustate e quello che verrà… Il sale è un alimento ed elemento prezoso, lo sapevano bene gli antichi, i Romani venivano a noi attraverso la Salaria appunto, a prendere il sale. Il “salarium” era il pagamento ai soldati. “Sale della terra” tuttavia da maneggiare con cura, troppo rovina. Lo sanno bene i maturandi liceali che hanno fatto i conti con Epicuro e la sua -sempre attuale- teoria del limite. E forse troppo sale avrà anche forzato la mano dei festeggiamenti scaramantici. Varrà la pena di ricorare sale sempre q.b.!

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.1 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi