Home Cronaca Nasce l’Unione dei Comuni Mussomeli-Valle dei Sicani. Lunedì l’ufficializzazione allo Sgadari

Nasce l’Unione dei Comuni Mussomeli-Valle dei Sicani. Lunedì l’ufficializzazione allo Sgadari

872 views
0

Mussomeli – Nasce l’Unione dei Comuni Mussomeli-Valle dei Sicani, una  svolta – definita dal primo cittadino mussomelese  “storica”. Il nuovo soggetto politico-istituzionale si sviluppa in seno alla Snai, la Strategia nazionale per le aree interne. “Sono estremamente soddisfatto . dichiara il deputato regionale e sind.aco di Mussomeli, onorevole Giuseppe Catania –  per la svolta storica per il territorio di Mussomeli e dei comuni limitrofi che verrà ufficializzata lunedi 15 maggio prossimo.
Nasce,  infatti . l’Unione dei Comuni MussomeliValle dei Sicani, nuovo soggetto politico-istituzionale del centro dell’isola che raggruppa undici comuni del Nisseno e dell’Agrigentino: Mussomeli, Acquaviva Platani, Bompensiere, Cammarata, Campofranco, Casteltermini, Marianopoli, Milena, Montedoro, San Giovanni Gemini, Sutera. L’Unione dei Comuni Mussomeli-Valle dei Sicani nasce in seno alla Snai, la Strategia nazionale per le Aree Interne, innovativa politica di sviluppo e coesione territoriale a livello nazionale, finalizzata a contrastare la marginalizzazione e i fenomeni di declino demografico propri delle aree interne del nostro Paese, assai penalizzate dalla loro posizione geografica.
Il nuovo soggetto politico-istituzionale, che gestirà un iniziale portafoglio di 50 milioni di euro finalizzato allo sviluppo e alla modernizzazione del territorio, si costituirà formalmente lunedì a Palazzo Sgadari, quando si procederà con la cerimonia di sottoscrizione dell’atto costitutivo dell’Unione dei Comuni Mussomeli-Valle dei Sicani, al termine della Tavola Rotonda promossa dal quotidiano La Sicilia e dal primo cittadino di Mussomeli, Comune capofila, sul tema: ‘Sviluppo Territoriale: Prospettive dell’Area Interna Snai Mussomeli –Valle dei Sicani’.
Un percorso cominciato 8 anni fa e da me seguito passo dopo passo. E significativo il contributo di crescita dare al territorio che paga lo scotto di un invecchiamento progressivo e della mancata valorizzazione del suo notevole patrimonio culturale.
Sarà una sfida per noi amministratori e per le comunità intere.
È  per questo motivo che alla Tavola Rotonda di lunedi 15 maggior, ore 10.00 a Palazzo Sgadari, abbiamo invitato tutti i portatori di interesse legittimo del territorio: associazioni di categoria, agenzie formative e scolastiche, ordini professionali, sindacati, organizzazioni del terzo settore.
Tutti invitati e chiamati a dare il loro fattivo contributo per la stesura del documento di Strategia d’area che conterrà il progetto di sviluppo del nostro territorio”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.7 / 5. Vote count: 6

Vota per primo questo articolo

Condividi