Home Cronaca «Operai sfruttati anche in terreni a Vallelunga», notaio condannato

«Operai sfruttati anche in terreni a Vallelunga», notaio condannato

5.097 views
0
immagine di repertorio

Vallelunga Pratameno – È anche nell’area del Vallone che sarebbero stato sfruttati operai che avrebbero lavorato alle dipendenze di un notaio.

Lo stesso professionista che è stato condannato per l’ipotesi di estorsione. È il notaio di Valledolmo, Gianfranco Pulvino condannato in abbreviato a quattro anni e dieci mesi.

Era accusato di estorsione. Sì, perché secondo l’accusa avrebbe costretto gli operai a lavorare per tantissime ore al giorno nella sua azienda agricola.

Ma non è tutto. Perché _ sempre secondo la tesi accusatoria – avrebbe praticato anche la cresta sulla busta paga. Perché li avrebbe costretti a restituire parte del salario.

Nelle aziende agricole in questione, gli operai avrebbero lavorato anche in fondi nelle campagne di Vallelunga. Anche lì sarebbero stati costretti a turni da sfruttamento, anche più di dodici ore al giorno secondo gli inquirenti.

Ma avrebbero restituito anche oltre il cinquanta per cento della retribuzione giornaliera.  Prendere o lasciare, pena il licenziamento.

Questo, almeno è quanto ha ritenuto l’accusa. Tesi condivisa dal giudice che ha anche condannato un suo collaboratore per favoreggiamento, mentre il figlio del professionista è stato assolto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi