Home Cronaca Sorpresi a bruciare rifiuti pericolosi, due denunciati dai carabinieri

Sorpresi a bruciare rifiuti pericolosi, due denunciati dai carabinieri

1.126 views
0

Caltanissetta – Stavano bruciando rifiuti pericolosi. È stata una densa coltre di fumo nero che si sollevava e visibile da lontano, a richiamare l’attenzione dei carabinieri.

Così i militari della compagnia di Misilmeri, durante un servizio di controllo, hanno smascherato due operai, uno dei quali con precedenti guai giudiziari.

Sono un cinquantacinquenne e un quarantunenne, sorpresi dai carabinieri mentre alimentavano le fiamme su rifiuti pericolosi. Sono stati segnalati alla procura per l’ipotesi di combustione illecita di rifiuti.

In particolare stavano bruciando tubazioni in plastica, bombolette spray e pedane in legno. Così da sprigionare un denso e pericoloso fumo.

Ora i carabinieri stanno accertando chi sia il proprietario perché i rifiuti sono stati bruciati in un’area privata. E, parallelamente, stanno anche quantificando danni non solo materiali ma anche ambientali che il rogo potrebbe aver causato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi