Home Cronaca Sparò per vendetta, minorenne accusato di tentato omicidio

Sparò per vendetta, minorenne accusato di tentato omicidio

454 views
0

Caltanissetta – Non avrebbe sparato per uccidere. Questa, almeno, è la tesi a discolpa. Quella sostenuta dalla difesa di un non ancora diciottenne che sarà processato per la pesante accusa di tentato omicidio.

Quello che si sarebbe consumato la notte di capodanno di due anni fa quando il ragazzino, pistola  in pugno, avrebbe fatto fuoco contro il rivale, di diversi anni più grande di lui.

In quell’azione notturna, l’altro, un trentenne, anch’egli gelese come l’imputato, è rimasto ferito. Perché gambizzato per vendetta. Dopo gli spari lo hanno subito soccorso e trasferito al pronto soccorso dell’ospedale «Vittorio Emanuele» . Lì le sue condizioni di salute sarebbero state giudicate non gravi. Sì perché nessun organo vitale era stato interessato.

Le indagini si sono poi catalizzate sul ragazzino. È anche attraverso la visione di filmati girati da impianti di videosorveglianza  che gli investigatori sono arrivati al minorenne.

Lui  che dal canto proprio, poi ha pure ammesso di avere fatto fuoco, ma ribadendo a chiare lettere di avere sparato non certo con l’intenzione di uccidere. Ma è tentato omicidio l’ipotesi di reato che la procura gli ha contestato e per cui, adesso, sarà processato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi