Home Sport Targa Florio, i mussomeli Antinoro e Lo Destro puntano alla vittoria della...

Targa Florio, i mussomeli Antinoro e Lo Destro puntano alla vittoria della classe A5

357 views
0

Palermo – È con velleità di vittoria nella categoria che un equipaggio di Mussomeli sarà ai nastri di partenza della storica gara automobilistica, la più antica in assoluto, la Targa Florio giunta alal sua edizione numero centosette.

Sono i nisseni, di Mussomeli , Michele Antinoro e Amedeo Lo Destro su Peugeot 106 che senza tanti mezzi termini e con chiare ambizioni puntano al vertice della classe A5, in lizza alla gara di ottava Coppa Italia di zona.

E sei mussomelesi Michele Antinoro e Amedeo Lo Destro hanno messo nel mirino la A5, Andrea Mogavero e Mirco Ammirata puntano al successo nella N2 di gruppo Rc5n.

Tra gli altri, a portare sotto i riflettori i colori Phoenix saranno altri tre equipaggi, ossia il determinato santateresino Paolino Fragale e Agatina Triolo su Citroen Saxo  Vts al via fra i protagonisti di spicco del Gruppo Rc2n in classe A6.

Due gli equipaggi di punta che prendono parte al terzo round del campionato Italiano assoluto rally Sparco in scena sulle strade del mito : il primo composto dal giovane talento messinese di Santa Teresa di Riva  Michele Coriglie e dal toscano Luca Grilli che mirano decisamente ad una gara di  vertice fra le due ruote motrici su Peugeot 208, dopo un inizio di campionato complicato.

E Giuseppe Nucita, coordinatore della squadra e lui stesso vincitore dell’edizione 2018 della corsa più antica insieme al fratello Andrea, alla vigilia della 107^ Targa Florio ha sottolineato come «Da anni come scuderia si è impegnati su tutto il territorio nazionale in varie serie tricolori, ma la Targa è per noi Siciliani una gara unica, la sentiamo in modo particolare, la rispettiamo per il passato glorioso e la onoriamo guardando avanti, cercando di dare il massimo in ogni edizione».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi