Home Cronaca Traditi dal forte odore di droga, scoperti e arrestati due sospetti pusher

Traditi dal forte odore di droga, scoperti e arrestati due sospetti pusher

896 views
0

Caltanissetta – È stato l’odore acre e inconfondibile dell’”erba” a tradirli. A farli smascherare dai carabinieri che, alla fine, li hanno arrestati.

Sono due niscemesi finiti nei guai per droga. Sono il cinquantaseienne Enzo Ficicchia e il trentaquattrenne

Vincenzo Lo Monaco – assistiti dall’avvocato Salvatore Rinaudo – il primo finito e rimasto in carcere, il secondo agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. Questi i provvedimenti restrittivi a loro carico dopo l’udienza di convalida dinanzi il gip Martina Scuderoni.

È stata una telefonata ad avvertire i carabinieri di uno strano movimento da un appartamento di via Crispi. Lì è arrivata una pattuglia che, davanti la porta di casa, ha intercettato Lo Monaco che sarebbe il locatario di quell’appartamento.

Nel frattempo al balcone al primo piano si è affacciato un secondo uomo che coincideva con le descrizioni fornite ai militari al momento della telefonata di denuncia.

A quel punto i carabinieri sono entrati in casa e hanno sentito un inconfondibile odore di droga. Inevitabilmente è scattata la perquisizione.

Al piano superiore, poggiato su un davanzale di finestra, v’era uno zaino. Al suo interno sono stati scovati sette involucri di cellophane con dentro poco meno di sei etti di marijuana. Altri quattro con hashish per ben oltre 700 grammi e un altro pacchettino ancora con 23 grammi di cocaina.

Ma non è finita qui. In una stanzetta nel sottotetto è saltato fuori un sacco di plastica ancora sporco, secondo gli investigatori, di droga e dentro v’era una bilancia da cucina senza piatto.

Poi in uno scatolone sono state rinvenute altre due dosi di marijuana e altrettante di hashish confezionate singolarmente.

Nel momento in cui sono stati sentiti uno di loro ha prima fornito una versione che poi ha ritrattato. E sarebbe stato una sorta di scaricabarile tra i due. Sono stati arrestati dai carabinieri su disposizione della procura e il gip, poi, ha convalidato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi