Home Cronaca Abusi sulle dipendenti, tribunale nega un faccia a faccia tra testimoni dell’accusa

Abusi sulle dipendenti, tribunale nega un faccia a faccia tra testimoni dell’accusa

479 views
0

Caltanissetta – No al confronto tra testimoni dell’accusa. Lo aveva chiesto la difesa al processo a un barista accusato di abusi sessuali sulle sue bariste. Ma il tribunale, sciogliendo la riserva, ha rigettato la richiesta di un faccia a faccia ritenendo che nelle versioni fornite dai due testi, non siano emersi punti di contrasto nelle parti utili al procedimento.

È stato l’ultimo atto che, nel concreto, ha chiuso l’istruttoria dibattimentale a carico del cinquantaduenne Salvatore C. – assistito dall’avvocato Davide Schillaci – titolare di un bar a San Cataldo e finito sotto processo, sull’onda di denunce a suo carico, per rispondere di violenza sessuale, con la contestata aggravante di aver fatto avances a sue dipendenti minorenni.

E quattro di loro – assistite dagli avvocati Cristian Morgana e Monia Giambarresi – si sono costituite parti civili. Nel procedimento che si sta celebrando dinanzi al tribunale presieduto da Francesco D’Arrigo.

Secondo la tesi della difesa, due testi della procura, deponendo nelle scorse udienze, avrebbero fornito versioni non esattamente coincidenti su taluni aspetti. Teoria che il Collegio giudicante, adesso, non ha condiviso.

Così da ultimare la fase dibattimentale incentrata sui presunti abusi di cui si sarebbe reso responsabile il barista che, in particolare, di una sua ex dipendente avrebbe abusato. Ma quel rapporto sessuale, secondo la tesi dello stesso imputato, sarebbe stato consenziente.

Mentre i presunti approcci  nei confronti delle sue altre dipendenti le avrebbe confinate in quel clima confidenziale che s’era creato tra loro, ma senza andare oltre. Secondo l’accusa, invece, il barista avrebbe allungato le mani su di loro, fino a indurle a licenziarsi.

Adesso toccherà alla procura trarre le conclusioni nei confronti dell’imputato con la presumibile richiesta di condanna da quantificare. A seguire, nella stessa udienza, anche le richieste delle parti civili.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi