Home Cronaca Affari colossali con la droga, 10 le condanne dopo un blitz dei...

Affari colossali con la droga, 10 le condanne dopo un blitz dei carabinieri

817 views
0

Dieci condanne per una mega piantagione a Riesi. Sono stati inflitti ad altrettanti imputati, giudicati con il rito abbreviato, sull’onda di un blitz dei carabinieri che, nel giugno di un anno fa, hanno scoperto qualcosa come 20 mila piante di cannabis. E si sarebbe ricavata una montagna di droga che, immessa sul mercato al dettaglio , avrebbe fruttato oltre 16 milioni di euro. Condannati a 9 anni e 20 giorni il mazzarinese Giuseppe Alessandro La Marca proprietario del terreno su cui è stata impiantata la coltivazione; con lui il cognato, il  trentatreenne di Riesi, Giovanni Giuseppe Lo Nobile, con 8 anni, 9 mesi e 10 giorni, stessa pena inflitta pure al cinquantatreenne di Belmonte Mezzagno, Salvatore Martini; 14 anni, 4 mesi e 20 giorni li ha rimediati il sessantasettenne palermitano, Gaetano «Tano» Cordova; 7 anni, 8 mesi e 20 giorni ciascuno al quarantottenne di Partinico, Nunzio Settimo e ai palermitani Pietro D’Angelo trentottenne, Atanasio Fava trentasettenne, Massimiliano Cottonaro quarantacinquenne e Antonino Chiovaro trentunenne; palermitano pure l’ultimo della lista, il quarantunenne Pietro Canestro con 10 anni e 10 mesi   Tutti e dieci  – assistiti dagli avvocati Flavio Sinatra, Vincenzo Vitello, Giuseppe Pinella, Debora Speciale, Rocco Chinnici, Giuseppina Gangi, Angela Formuso, Alfonso Papa, Giuseppina Scrudato e Riccardo Bellotta – sono stati accusati  di associazione per delinquere finalizzata alla coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti e spaccio. Imputazione legata al ritrovamento, da parte dei carabinieri  di 20mila piante di marijuana “skunk”, nascoste all’interno di un vigneto, nelle campagne di Riesi

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi