Home Cronaca Arrestato al momento della consegna di 2,7 chili di hashish, giovane resta...

Arrestato al momento della consegna di 2,7 chili di hashish, giovane resta in cella

604 views
0

Caltanissetta – Niente libertà per un sospetto pusher preso con un mucchio di droga. Così ha deciso il gip sciogliendo la riserva dopo l’interrogatorio.

In carcere era e lì rimane il ventiduenne nisseno,  Emanuele G. – assistito dall’avvocatessa Maria Francesca Assennato – arrestato dalla guardia di finanza per due chili e settecento grammi di droga. Hashish in particolare.

Il gip Valentina Balbo, alla fine, ha deciso per la permanenza in carcere del giovane che, peraltro, viste le circostanze in cui è stato arrestato dalle fiamme gialle non ha potuto che ammettere le proprie responsabilità.

Sì, perché i militari lo hanno arrestato sotto casa sua  mentre un corriere gli stava consegnando un pacco spedito dopo un acquisto on-line.

E in questo caso il giovane aveva comprato il “fumo – ben oltre due chili e mezzo – da internet. Al momento della consegna è stato preso con le mani nel sacco.

Sì, perché i finanzieri hanno seguito l’intera operazione, spedizione compresa, finendo per mettere in trappola il giovane che in passato aveva avuto un problemino con la giustizia.

Così al momento della consegna la sostanza è stata sequestrata, mentre lui, su disposizione del  sostituto procuratore Simona Russo,  è finito in carcere. Misura che poi è stata confermata dal giudice dopo l’udienza di convalida e l’ammissione da parte dello stesso ventiduenne che rimane rinchiuso in una cella del carcere Malaspina.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi