Home Cronaca Assalto a un ufficio postale, sotto accusa due «baby rapinatori»

Assalto a un ufficio postale, sotto accusa due «baby rapinatori»

851 views
0

Caltanissetta – Sotto processo per l’assalto a un ufficio postale. Due “baby rapinatori”, quelli chiamati in giudizio per una più che movimentata azione, che li ha pure lasciati a mani vuote.

In particolare una irruzione, a mano armata, all’ufficio postale di Settefarine, a Gela. Raid messo a segno il 3 aprile scorso. I due sedicenni hanno fatto irruzione negli uffici con il volto coperto da passamontagna. Entrambi armati, uno di pistola, l’altro di fucile ad aria compressa.

Nella concitazione di quelle fasi è stato pure esploso un colpo d’arma da fuoco contro la porta blindata.

Sono poi fuggiti in sella a uno scooter che è stato poi ritrovato dai carabinieri, abbandonato a poca distanza. I rapinatori si sono poi allontanati a piedi. Ma lì i militari hanno recuperato anche dell’altro, a cominciare dalle due armi utilizzate dai ragazzini.

Le indagini dei carabinieri sono poi passate anche attraverso la visione d’immagini girate da impianti di videosorveglianza, non soltanto dell’ufficio postale.

E attraverso quei filmati hanno ricostruito diversi dettagli dell’azione e sui presunti autori. Compreso il tragitto coperto per la fuga e gli abiti indossati. E qualcosa, durante le indagini, è stato pure recuperato.

Tant’è che un paio di settimane dopo sono stati arrestati dai carabinieri. E alla fine i due minorenni hanno pure ammesso di esser stati gli autori di quell’assalto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi