Home Sport Automobilismo, torna il Rally di Caltanissetta

Automobilismo, torna il Rally di Caltanissetta

896 views
0

Caltanissetta – Torna il rally di Caltanissetta, Trofeo Totò Tornatore. Riprende vita uno degli appuntamenti più attesi del  Campionato Siciliano della specialità valido per la coppa rally di zona ottava e historic rally. L’organizzazione è a cura della scuderia Caltanissetta Corse di Peppe Lombardo con il sostegno del Comune, del libero consorzio comunale, della Regione Siciliana ma anche  imprese e collaborazione dell’automobile Club di Caltanissetta.

La diciannovesima edizione – lo scorso anno è stata annullata per via dell’emergenza pandemica –  è in calendario per il 12 e 13 giugno prossimi.

Il rally di Caltanissetta e il quinto historic rally è valido per il campionato siciliano auto moderne, per la coppa rally di zona otto con coefficiente di 1,5 e per il campionato siciliano auto storiche.

La competizione motoristica si correrà senza pubblico secondo quanto disposto dalle direttive ministeriali e federali per il contenimento del contagio da covid.

La gara si svolgerà su due prove speciali da ripetere tre volte, la prova «Capodarso Lannari» e la «SS 640». La partenza e l’arrivo così come la direzione gara e la segreteria organizzativa saranno al centro culturale polivalente Michele Abbate mentre i riordini saranno allestiti al foro boario.

«Siamo felici di poter riaccendere i motori del rally – ha spiegato Peppe Lombardo – per regalare agli appassionati un bel fine settimana di grande agonismo ma soprattutto di ottimismo dato il periodo che stiamo vivendo. Stiamo riscontrando un grande affetto verso questa manifestazione da parte degli enti locali e di numerosi imprenditori che in maniera massiccia stanno avvicinandosi al rally di Caltanissetta».

E guardando oltre, lo stesso patron della scuderia Caltanissetta ha aggiunto che «il motorsport può essere anche un importante momento di promozione e di sviluppo economico del nostro territorio in ottica della riapertura del turismo… infatti arriveranno equipaggi da tutta la Sicilia e anche da oltre Stretto che ovviamente soggiorneranno sul territorio fruendo delle attività ricettive e innescando quell’indotto economico che in un difficile momento come quello che stiamo vivendo, può rappresentare una boccata d’ossigeno».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi