Home Cronaca Banda del buco in azione, messo a segno colpo all’Eurospin di...

Banda del buco in azione, messo a segno colpo all’Eurospin di Acquaviva

4.068 views
0

Acquaviva Platani – Hanno puntato al denaro, non riuscendovi hanno fatto razzia di alimenti ed elettrodomestici. E’ successo  all’Eurospin di Acquaviva, nella notte tra domenica e lunedì, quando i ladri, incappucciati per evitare di essere beccati da telecamere, hanno praticato due buchi e si sono introdotti all’interno. Ad agire  all’interno del locale sarebbero stati tre o quattro, secondo quanto sarebbe emerso dalle immagini della videosorveglianza,  ma è quasi certo che altri complici li hanno spalleggiati dall’esterno. I malviventi, come detto, hanno provato a forzare la cassaforte per utilizzare il supermercato come bancomat.  Nella zona in cui  hanno tentato, inutilmente, di effettuare lo scasso è stato trovato liquido, probabilmente olio per refrigerare gli utensili adoperati per fini illeciti. I predoni,  quando hanno capito di non poter aprire o portare via la cassaforte, hanno agito all’interno del supermercato, rubando  generi alimentari, soprattutto salumi e formaggi, e  prodotti no food,  quali elettrodomestici. La loro incursione ha provocato ulteriori danni, frantumando le vetrine e  mettendo a soqquadro i locali destinati agli uffici. I danni e il valore della refurtiva sono in corso di quantificazione.   E’ trapelato inoltre che i ladri avrebbero tranciato cavi elettrici allo scopo di disattivare l’allarme. Sull’episodio indagano i militari della Compagnia di Mussomeli che, ieri,  sono stati supportati anche da ulteriori unità,   hanno effettuato i rilievi  per trovare tracce utili alla identificazione dei responsabili. L’attività, in vita   da quasi venti anni, dà lavoro a oltre 16 persone,  già da ieri è regolarmente aperta. Questo punto vendita  già in passato, è stata oggetto diverse  delle attenzioni indesiderate dei ladri.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi