Home Cronaca Blitz antimafia «Chimera», annullata la sospensione per un medico

Blitz antimafia «Chimera», annullata la sospensione per un medico

494 views
0

Caltanissetta – Potrà tornare a indossare il camice bianco che avrebbe dovuto tenere appeso al chiodo per sei mesi. Sì perché per lui è arrivata la revoca della misura interdittiva che gli era stata imposta.

A beneficiarne è stato il medico sessantenne Giuseppe Fanzone – assistito dall’avvocato Carmelo Brentino – perché il tribunale del riesame ha accolto il ricorso.

Il professionista, toccato dall’inchiesta antimafia dei carabinieri «Chimera», con l’ordinanza emessa un mese fa dal gip si è visto imporre la sospensione dell’attività  lavorativa per sei mesi.

Ora il tribunale ha revocato lo stop forzato nei confronti del medico il cui nome è finito al centro del dossier per le ipotesi di falsità ideologica e materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.

Queste le contestazioni che gli sono state mosse dalla direzione distrettuale antimafia nissena che ha coordinato le indagini dei carabinieri.

Le stesse che hanno sostanzialmente smantellato il clan Sanfilippo, massima espressione della Stidda di Mazzarino.

Il medico, secondo la tesi accusatoria, avrebbe tenuto un atteggiamento di compiacenza. Perché in qualità di medico del servizio sanitario nazionale, avrebbe firmato certificati di malattia a beneficio del quarantasettenne Salvatore Adamo Sanfilippo, indicandolo come inabile al lavoro per tre settimane.

Certificazione fasulla, secondo la tesi di magistrati e militari, che il professionista avrebbe redatto solo per assecondare il volere dei Sanfilippo e non per una reale situazione d’inabilità al lavoro del destinatario di quella attestazione medica.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi