Home Cronaca Blitz «Notti bianche», due indagati tornano in cella

Blitz «Notti bianche», due indagati tornano in cella

218 views
0

Caltanissetta – Per una decina di volte, e anche più, se ne sarebbe infischiato delle prescrizioni imposte dal giudice con gli arresti domiciliari.

Sì, perché su un noto social network, Tik Tok in particolare, avrebbe pubblicato video e foto e avrebbe risposto a commenti postati dai suoi conoscenti.

E in quei frangenti – questo è quanto avrebbe appurato la polizia tra le pieghe delle indagini – avrebbe pure avuto contatti con altri indagati nella stessa inchiesta antidroga che lo ha interessato, «Notti bianche».

Ora per il trentenne nisseno Salvatore Polizzi – assistito dall’avvocato Giuseppe Dacquì – è scattata l’aggravamento della misura a suo carico.

Nel concreto gli sono stati revocati gli arresti domiciliari che gli erano stati concessi in precedenza ed è stato rinchiuso in una cella del Malaspina.

In particolare, secondo la ricostruzione degli investigatori, in un video avrebbe decantato lo status di detenuto domiciliare con sottofondo musicale del brano «Il capo dei capi», mimando la frase «la galera era molto dura ma per Totò era villeggiatura…».

In un altro video mostrerebbe ai suoi followers l’atto di tagliare il braccialetto elettronico con una forbice, commentando «finalmente libero, era ora». E, per finire, avrebbe anche schernito la polizia nel corso dei controlli, postando la foto di una volante e la scritta «quando stai dormendo e arriva la sveglia…», con gli hashtag #arrestidomiciliari #riposino #arrivalintruso.

Nei giorni analoga misura è scattata per un altro dei coinvolti nello stesso blitz della squadra mobile, il trentaduenne Daniele Samuel Ugo Bontempo.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi