Home Cronaca Braccianti sfruttati nelle campagne, blitz della polizia con 10 arresti, Video  

Braccianti sfruttati nelle campagne, blitz della polizia con 10 arresti, Video  

418 views
0

Caltanissetta – Dieci arresti per caporalato nelle campagne. Una nuova organizzazione criminale, composta da stranieri, è stata scoperta nel Nisseno. L’indagine della Digos ha fatto scattare nella notte dieci arresti, di cui due in carcere e otto ai domiciliari per di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, approfittando peraltro dello stato di bisogno in cui i lavoratori versano. Perlopiù la manodopera sfruttata era di nazionalità marocchina. E sarebbero stati costretti a lavorare in condizione di totale sfruttamento sotto tutti i punti di vista. Anche igienico sanitario e senza alcuna tutela in tema di malattia, riposo settimanale, ferie, sicurezza e sottoposti a metodi di sorveglianza. Nulla anche per i controlli sanitari su conducenti dei camion e revisione dei mezzi di trasporto. La paga sarebbe stata assai inferiore a quella prevista dal contratto collettivo, con turni massacranti, domeniche comprese. Ma anche in caso di malore o necessità familiari durante le giornate di lavoro, i braccianti sarebbero stati costretti a rimanere sino a fine giornata. Con l’esplicita minaccia che, in caso contrario, non sarebbero stati più ingaggiati per lavorare.  Ma vi sarebbe molto altro ancora. Già perché sarebbero stati costretti a lavorare otto, nove ore al giorno per una paga tra i trenta e trentacinque euro. Somma su cui sarebbe stata praticata una cresta di cinque, dieci euro per le «tasse giornaliere» che sarebbero state imposte dagli autisti che avrebbero fatto parte della sospetta organizzazione criminale a titolo di spese di trasporto dei lavoratori nelle aziende agricole e per la manutenzione dei mezzi utilizzati per lavorare. In questo presunto sistema un ruolo compiacente lo avrebbero rivestito proprietari terrieri e imprenditori agricoli della provincia nissena e agrigentina.

IL VIDEO

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi