Home Cronaca Calci, sputi e minacce di morte a carabinieri, arrestato

Calci, sputi e minacce di morte a carabinieri, arrestato

1.794 views
0
immagine di repertorio

Caltanissetta – Prima l’aggressione ai carabinieri davanti a un bar. Poi le minacce di morte in caserma. Un colpo di testa più che sufficiente per fare scattare il suo arresto.

E in questo caso sul capo gli sono piovute due contestazioni entrambe per l’ipotesi di resistenza a pubblico ufficiale.

Così per il trentacinquenne di origine romena, ma che vive da parecchio tempo a Riesi, Florin Guriuc – assistito dagli avvocati Carmelo Terranova e Giada Faraci – che è stato arrestato.

Avrebbe perso le staffe nel momento in cui, davanti a un bar, alcuni militari gli avrebbero chiesto i documenti personali. A quel punto avrebbe tentato di scagliare contro di loro una sedia.

Poi calci, sputi, tentando pure di morderli. Fino a quando è stato totalmente immobilizzato, caricato in auto e trasferito in caserma.

Lì avrebbe peggiorato la sua situazione minacciando di morte un paio di sottufficiali. Verso uno di loro esplicitamente avrebbe mimato il gesto della pistola con una frase tipo «non ti preoccupare che quando esco dal carcere, anche tra un mese, tre mesi, un anno o più, ti ammazzo. Poi altre minacce a un secondo maresciallo.

Nella successiva convalida, pur non nascondendo in parte sue responsabilità, s’è difeso sostenendo che davanti quel bar i carabinieri lo avrebbero immediatamente ammanettato.

Ora, in attesa della direttissima, è tornato libero ma con obbligo  di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria. E in più non può uscire da casa nelle ore notturne.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.7 / 5. Vote count: 6

Vota per primo questo articolo

Condividi