Home Cronaca Confedercontribuenti, rifondare il Corpo Forestale dello Stato per proteggere il patrimonio  boschivo

Confedercontribuenti, rifondare il Corpo Forestale dello Stato per proteggere il patrimonio  boschivo

442 views
0
Caltanissetta – I criminali hanno sferrato un serio attacco al nostro patrimonio boschivo, anche per l’incapacità, sia in termini di intelligence che di operatori concretamente impiegati nei boschi e nelle foreste del paese, a loro protezione.  “Lo Stato – è stato spiegato dai vertici di   Confedercontribuenti – con la riforma che ha sciolto il corpo forestale ha fallito la sua missione di intelligence e di intervento, non avendo più una efficiente struttura a garanzia del patrimonio boschivo italiano”. In Italia è stato superato il record del 2017: in fumo 140 mila ettari. Dietro le fiamme ci potrebbe essere la mano di uno o più piromani, come il rogo doloso nella tenuta del presidente Mattarella.  “Grazie a chi ha dato l’allarme” – ha dichiarato il presidente Mattarella. Ecco perchè Confedercontribuenti, attraverso il suo presidente nazionale, Carmelo Finocchiaro, chiede l’immediata ricostituzione del Corpo, con uomini preparati e strutturalmente organizzati, riutilizzando le migliaia di forestali inquadrati nei carabinieri. Inoltre è possibile inserire  a supporto i beneficiari del reddito di cittadinanza e anche una quota di volontari del servizio di protezione civile universale. Serve non perdere tempo per evitare che la “tragedia del 2021” si ripeta l’anno prossimo – ha detto il presidente della Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro – con una irreversibile situazione di distruzione del patrimonio boschivo “.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.7 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi