Home Cronaca Croce Rossa, dal presidente del comitato nisseno Piave il bilancio di...

Croce Rossa, dal presidente del comitato nisseno Piave il bilancio di un anno di attività al fianco dei più deboli e dei bisognosi

108 views
0

Lo sportello sociale, attraverso i progetti con il Banco energetico, ha erogato oltre 35 mila euro di pagamenti di utenze elettriche a soggetti in difficoltà, 20 mila di buoni spesa, oltre 10 mila  euro di servizi e forniture di farmaci,  assistenze socio sanitarie, viaggi ed accompagnamenti. Sono solo alcuni “numeri” dell’attività svolta dalla Croce rossa di Caltanissetta che ha offerto servizi a 1.400 famiglie nel solo territorio di Caltanissetta, tra cui il servizio di assistenza scolastica pomeridiano a favore delle famiglie meno abbienti, oltre mille consegne di vestiario da parte del magazzino vestiario e 2 mila pacchi spesa consegnati. A questo si aggiungono le attività di raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari con il sostegno delle unità mobile di assistenza ai fragili, le attività del pronto intervento sociale con la collaborazione di sei assistenti sociali a supporto dei cittadini e delle istituzioni, le officine della salute con la farmacia solidale, lo sportello d’ascolto, lo sportello psicosociale in collaborazione con l’associazione «Oikos» ed il breakfast club, un progetto di sana alimentazione a favore di alcune classi della scuola «Vittorio Veneto» di Caltanissetta. È durante l’assemblea dei soci che il presidente della sezione nissena, Nicolò Piave, ha tracciato un bilancio delle mille attività svolte da tutti i volontari della Croce rossa e sono qualcosa come 550 sull’intero territorio del comitato di Caltanissetta. Un lavoro molto importante quello svolto in tutti gli ambiti di intervento. I corsi di formazione nelle varie discipline sono stati, nell’anno che sta per chiudersi, oltre quaranta. Mentre sono 106 i nuovi volontari, mentre in 47 hanno perso la qualifica. Sono stati effettuate 160 interventi in emergenza, 145 trasporti infermi, 93 assistenze sanitarie con ambulanza. Altro Importantissimo fronte è quello della donazione sangue che, in convenzione con l’Avis di Caltanissetta, ha fatto registrare un consistente incremento della raccolta sangue, con ricadute positive anche sotto l’aspetto della sensibilizzazione alla donazione. « Un grande ed immenso lavoro svolto dai volontari dislocati su Caltanissetta e sulle unità territoriali di Serradifalco, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa, Bompensiere, Milena e Sommatino», ha osservato Piave. Tra le tantissime attività, anche gli aiuti al punto di crisi su Lampedusa dove sono stati inviati  parecchi volontari nei periodi di maggiore afflusso di migranti. «Le attività dei giovani che si sono contraddistinti per grande senso di umanità a favore delle fasce più giovani della popolazione, con la strettissima collaborazione con associazioni locali che operano per il soddisfacimento dei bisogni dei più piccoli», è uno degli altri aspetti sottolineati dal presidente della Cri.

A conclusione dell’assemblea il presidente Piave, con al suo fianco il consigliere Marco Lacagnina, hanno consegnato simbolicamente a tutti i soci, in segno di ringraziamento, la medaglia d’oro al merito della sanità della sanità pubblica, conferita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, alla Croce Rossa Italiana.

«È per me motivo di orgoglio ed emozione rappresentare il comitato di Caltanissetta della Croce rossa Italiana – ha affermato il presidente Piave – in un momento così solenne e celebrativo dell’immane lavoro svolto in questo anno trascorso. Il riconoscimento della nostra opera da parte delle istituzioni e dei cittadini – è andato avanti – è una ulteriore testimonianza della stima e del rispetto istituzionale che la Cri si è guadagnata in questi anni grazie all’instancabile servizio dei suoi volontari e dei suoi operatori. Ringrazio proprio questi per l’importantissima opera di volontariato svolta sul territorio, per l’importanza delle azioni svolte a tutela dei più fragili , diventato baluardo di umanità sul territorio e punto di riferimento per la soluzione delle problematiche».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi