Home Cronaca Dal prefetto l’appello a vaccinarsi e previsti nuovi drive-in per tamponi, anche a Mussomeli

Dal prefetto l’appello a vaccinarsi e previsti nuovi drive-in per tamponi, anche a Mussomeli

847 views
0

Mussomeli – Sostenere con forza la campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione, intesa come «unica arma per sconfiggere la pandemia».

È l’esortazione, rivolta ai sindaci, che s’è levata dal prefetto di Caltanissetta, Chiara Armenia, durante una riunione che s’è svolta nella sala della protezione civile della stessa prefettura alla presenza del sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, e dei vertici dell’Asp e in videoconferenza i sindaci o rappresentati di tutte le amministrazioni comunale della provincia nissena.

In agenda, un quadro aggiornato sull’andamento della curva dei contagi in tutta la provincia, «in considerazione dell’attuale andamento della pandemia che in diversi comuni tra cui Gela, Butera e Marianopoli sta facendo registrare una curva in costante ascesa, nella circostanza gli intervenuti hanno condiviso di potenziare le misure e gli strumenti di contrasto al fenomeno pandemico, soprattutto in ragione della insidiosità e della capacità di diffusione della variante omicron che sta facendo registrare tassi percentuali di contagio significativi».

Da qui «per incrementare il livello generale di sicurezza e diffondere nella popolazione un più elevato grado di fiducia nelle istituzioni»,  oltre all’intensificazione dei controlli è stata esortata una campagna di sensibilizzazione pro vaccino.

L’Azienda sanitaria, dal canto proprio, ha riattivato un canale privilegiato di comunicazione con i sindaci «per dare risposte immediate ed adeguate alle problematiche delle diverse realtà territoriali».

Peraltro è in programma un potenziamento dei drive-in in cui poter effettuare i tamponi.  Più in dettaglio  in aggiunta a quelli già in funzione  – a Caltanissetta all’ospedale Sant’ Elia, a Gela in contrada Brugazzi e a Niscemi allo stadio comunale – saranno attivate, per l’area nord, una seconda postazione a Caltanissetta al Pala Carelli; una a Mussomeli a Piazzale Mongibello e una a San Cataldo nel parcheggio dell’ospedale Maddalena Raimondi.

Per l’area sud della provincia, a Gela si aggiunge un’ulteriore postazione al Pala Cossiga, inoltre sono previsti drive-in a Butera allo stadio comunale; a Riesi, all’ex ambulatorio e a Mazzarino, nel parcheggio dell’istituto complessivo Carafà.

L’Asp, per fare fronte a queste nuovo postazioni per l’effettuazione dei tamponi, ha avviato una campagna di reclutamento di odontoiatri, farmacisti e biologi.

E, parallelamente, ha ufficializzato che continua a rimanere aperto il bando relativo all’attivazione dei cosiddetti  “covid hotel”.

Il prefetto ha poi raccomandato ai sindaci di adottare ogni misura – anche ordinanze di chiusura di piazze e strade – perché in queste festività si evitino assembramenti nelle piazze o luoghi di movida.

Infine, il Prefetto ha ribadito «la necessità di mettere in atto una massiccia campagna di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza, invitando tutti ad agire con la massima prudenza, mantenendo sempre il distanziamento e utilizzando sempre correttamente i dispositivi di protezione individuale, anche all’aperto».

All’inizio del nuovo anno, «per verificare l’esigenza di eventuali ulteriori misure di contrasto e contenimento», è prevista una videoconferenza con i dirigenti scolastici di Caltanissetta, Niscemi e Gela ed i verti dell’Asp.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi