Home Cronaca Demolizione di un tratto del viadotto Salso, ecco come sarà la viabilità...

Demolizione di un tratto del viadotto Salso, ecco come sarà la viabilità durante i lavori

646 views
0

Caltanissetta – Va avanti la demolizione della carreggiata nord del vecchio viadotto Salso, lungo la statale  640, la cosiddetta «Strada degli Scrittori».

E per affrontarne le questioni strettamente legate si è svolto in prefettura un vertice del comitato operativo per  la viabilità.

In agenda, le modalità di regolazione della circolazione durante gli interventi disposti per la demolizione    degli impalcati – di venti pile – del viadotto Salso della vecchia statale 640. Sono in programma per il prossimo mercoledì 22 settembre tra le 9 e mezzogiorno.

Quest’area di viadotto interessata dai lavori – durante le fasi di brillamento – è a poca distanza dall’autostrada Palermo-Catania, la A19, che sarà interrotta per un’ora in corrispondenza degli svincoli di Enna e  Ponte Cinque Archi, in entrambi i sensi  di marcia.

Nel concreto, i mezzi in arrivo dal capoluogo etneo e diretti verso Caltanissetta e Agrigento potranno uscire dall’autostrada allo svincolo di Enna e percorrere le statali 117 bis, 626 e 640dir.  Chiaramente il percorso è inverso per i mezzi in arrivo da Caltanissetta-Agrigento e diretti a Catania.

Per i mezzi, invece, provenienti    da  Palermo   e  diretti   a  Caltanissetta    e  Agrigento    potranno lasciare l’autostrada allo svincolo di Ponte Cinque  Archi, percorrere   le statali  121 e 122 bis fino  allo  svincolo   di  Xirbi  per  poi  proseguire    sulle  statali   640,  626  e  640dir.  Ovviamente percorso inverso per chi proviene   da Caltanissetta-Agrigento ed è diretto a Palermo.

Dalla stessa prefettura un’ultima indicazione, ossia che durante gli interventi, la statale 640 rimarrà chiusa in direzione dell’ autostrada all’ altezza del nuovo  svincolo  con la 626.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi