Home Cronaca Droga nascosta anche negli slip della fidanzatina, arrestato sospetto pusher

Droga nascosta anche negli slip della fidanzatina, arrestato sospetto pusher

1.119 views
0

Caltanissetta – È per droga che i carabinieri lo hanno arrestato. E in trappola erano finiti pure il padre e la fidanzata minorenne. E a lei avrebbe fatto nascondere eroina negli slip. Ma i loro nomi sono finiti in dossier separati.

Ora è su ordinanza di custodia cautelare , a firma del gip Santi Bologna, che  un ventitreenne, G.E.G. – assistito dall’avvocato Calogero Meli – è stato arrestato per spaccio di stupefacenti. A lui la procura ha pure contestato un tentativo di autoriciclaggio, capo per il quale la misura cautelare non è stata accolta dallo stesso gip.

Quest’ultima contestazione è legata al possesso di 10 mila euro, ritenuti frutto della sospetta attività di spaccio, con cui avrebbe dovuto acquistare un’auto. Da qui l’ipotesi del presunto occultamento di soldi sporchi.

È dal 2108 che il sospetto trafficante avrebbe trattato droga. Sia hashish, aspetto contenuto nel primo dei capi di accusa, che eroina, contestazione al secondo punto dell’ordinanza a suo carico.

L’eroina, oltre sedici grammi e mezzo, l’avrebbe trasportato da Palermo a Caltanissetta. Più in dettaglio, nel vano portaoggetti dell’auto è saltato fuori un involucro  in cellophane con dentro poco meno di cinque grammi e mezzo di eroina.

Altri undici grammi e mezzo li nascondeva la sua fidanzatina negli slip che aveva indosso. E con quella sostanza si sarebbero potute confezionare, secondo la tesi dei carabinieri, una trentina di dosi. Episodio, questo, che risale all’inizio di ottobre dello scorso anno.

E poi v’è l’aspetto legato al tentativo di autoriciclaggio che risale al febbraio di due anni addietro. E anche per questo la procura ha chiesto, ma non ottenuto, la custodia cautelare che, invece, il gip, ha concesso per gli altri due capi d’accusa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi