Home Cronaca Droga, soldi e reperti archeologici: quattro arresti della polizia

Droga, soldi e reperti archeologici: quattro arresti della polizia

294 views
0

Caltanissetta – Droga, cartucce, soldi, reperti archeologici di valore e pure un’arma. Sono stati sequestrati dalla polizia tra le pieghe di un’indagine che, alla fine, ha fatto scattare quattro provvedimenti restrittivi.

In particolare ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di gela, di cui un carcere, eseguite dai poliziotti.

In cella è finito un trentasettenne Carmelo Di Dio, mentre un  venticinquenne è agli arresti domiciliari e un trentatreenne e di un trentunenne sono sottoposti a obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e con il divieto di uscire di casa durante la notte.

A loro sono state contestate le ipotesi, a vario titolo, di detenzione e spaccio di stupefacenti, ricettazione di beni culturali e detenzione di armi clandestine.

L’indagine ha preso le mosse da un consistente giro di droga che ha coinvolto anche marito e moglie nel periodo che va da giugno dello scorso anno al febbraio scorso.

Tutto è partito dal ricovero in ospedale di un giovane intossicato dalla cocaina. Così la polizia, sotto il coordinamento della procura, ha squarciato i veli su un traffico di  “neve”.

Tra le pieghe della stessa indagine è stata scoperta anche ricettazione di beni culturali e detenzione di armi clandestine. Più in dettaglio, nel novembre scorso i poliziotti hanno fatto irruzione in casa del trentasettenne e, in quella circostanza, hanno scovato e sequestrato un fucile calibro 22, con tanto di caricatore senza marca e matricola, 182 cartucce di vario calibro, 49 involucri termosaldati di cocaina, un bilancino di precisione, un metal detector e un bel po’ di quattrini. In particolare dodicimila euro in denaro contante, ritenuto frutto della sospetta attività di smercio.

La stessa polizia ha pure sequestrato reperti archeologici di valore e, tra questi, una coppa di origine ellenica, cinque anfore arcaiche e ottantuno monete di diversi periodi storici.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi