Home Cronaca «È socialmente pericoloso», sequestrati beni per 2 milioni a un imprenditore

«È socialmente pericoloso», sequestrati beni per 2 milioni a un imprenditore

472 views
0

Caltanissetta  – Beni per oltre 2 milioni di euro sequestrati a un imprenditore quarantacinquenne. Che era già finito nel mirino della magistratura. Tant’è che attualmente è sotto processo per trasferimento fraudolento di valori, falso e truffa ed è peraltro indagato per bancarotta fraudolenta.

Ora, su richiesta della procura di Gela e della direzione investigativa antimafia di Caltanissetta, la sezione misure di prevenzione del tribunale di Caltanissetta, ha disposto il sequestro dei beni.

Il provvedimento, per possedimenti sequestrati sia per un procedimento penale che come misura di prevenzione, è stato disposto perché il destinatario è ritenuto, da investigatori e magistrati, socialmente pericoloso. Sì, perché secondo gli inquirenti  avrebbe mantenuto, di fatto, il controllo di due aziende anche dopo la misura cautelare a suo carico.

Al centro della misura sono finiti due società attive nel commercio all’ingrosso di ortofrutta, rapporti bancari intestati a lui e suoi familiari e due motociclette. Il tutto per un valore di due milioni di euro.

Nel passato dell’imprenditore problemi con la giustizia per associazione mafiosa, estorsione, usura, evasione, detenzione illecita di stupefacenti e detenzione illegale di armi. Da qui, adesso, il sequestro del suo “tesoro” ritenuto più che sospetto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi